Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Biotech > Riproduzione senza sesso in una specie selvatica minacciata

Riproduzione senza sesso in una specie selvatica minacciata

Nei pesci sega, i piccoli sopravvivono

01 giugno, 18:41
Uno dei piccoli di pesce sega nati per via asessuata (fonte: Florida Fish and Wildlife Conservation Commission, FWC) Uno dei piccoli di pesce sega nati per via asessuata (fonte: Florida Fish and Wildlife Conservation Commission, FWC)

Per la prima volta la riproduzione senza sesso è stata osservata in natura e con piccoli nati vivi e sani: è la strategia messa a punto da alcune varietà minacciata di pesce sega, osservati in un fiume della Florida. La scoperta, pubblicata sulla rivista Current Biology, si deve alla collaborazione fra Stony Brook University di New York, Field Museum di Chicago e la Commissione della Florida per la Conservazione dei pesci e della fauna selvatica.

''Quello che i test del Dna ci stanno dicendo è sorprendente, ossia le femmine si riproducono a volte senza accoppiarsi'', ha osservato il coordinatore della ricerca, Andrew Fields, della Stony Brook University.

E' stata l'analisi del Dna a permettere ai ricercatori di identificare sette piccoli di pesce sega nati per partenogenesi, lungo l'estuario del Peace River, in Florida. E' il primo esempio di 'riproduzione virginale' scoperte in una specie selvatica che normalmente si riproduce per via sessuale.

La partenogenesi, ossia il processo nel quale l'uovo si sviluppa senza essere fecondato, è molto comune negli invertebrati ed era stata osservata nelle specie che in condizioni naturali si riproducono sessualmente, ma soltanto in individui vissuti in cattività e che per questo non avevano occasione di accoppiarsi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA