Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Biotech > Costruite le più complesse 'sculture' di Dna in 3D

Costruite le più complesse 'sculture' di Dna in 3D

Potrebbero diventare navette per trasportare farmaci nelle cellule

04 dicembre, 10:25
Rappresentazione artistica delle forme costruite con il Dna (fonte: MIT) Rappresentazione artistica delle forme costruite con il Dna (fonte: MIT)

Costruite le più complesse forme in 3D mai immaginate usando i filamenti di Dna come blocchetti da costruzione. E' stato possibile grazie alla tecnica descritta sulla rivista Nature Communications e sviluppata presso il Massachusetts Institute of Technology (Mit). Le 'sculture' in 3D potrebbero diventare la base per costruire molecole artificiali in grado di riprodurre la fotosintesi o nanoveicoli che imitano i virus per trasportare i farmaci nelle cellule.



''L'idea generale è quella di organizzare microscopiche strutture imitando l'architettura del Dna'', spiega uno degli autori, Mark Bathe. Poiché il Dna è molto stabile e può essere facilmente programmato modificandone la sequenza, è considerato un materiale ideale da imitare per realizzare strutture utili nelle nanotecnologie. I primi tentativi risalgono al 2005, quando sono state create le prime strutture a due dimensioni di Dna. Questo approccio è stato poi tradotto in tre dimensioni. Ora i ricercatori hanno realizzato un programma che riesce a prevedere le forme da ottenere a partire dai filamenti di Dna.

Con questo modello, si possono creare strutture molto più complesse di quanto fosse possibile in precedenza, come anelli, dischi, sfere e persino poliedri con venti facce (icosaedri) che somigliano ai virus.
Utilizzando come blocchetti di costruzione i filamenti di Dna, i ricercatori hanno cominciato a progettare strutture che imitano le molecole che raccolgono la luce nelle cellule delle piante (cromofori), che sono una componente chiave della fotosintesi. Nelle cellule vegetali queste molecole sono disposte su un ponteggio di proteine, ma le proteine sono più difficili da realizzare, così i ricercatori stanno utilizzando i filamenti di Dna. Un'altra possibile applicazione è la progettazione di 'veicoli' che imitano la struttura dei virus per entrare nelle cellule e rilasciare farmaci

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA