Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Biotech > Il gatto domestico ha 5.300 anni

Il gatto domestico ha 5.300 anni

Viveva in una fattoria cinese

17 dicembre, 16:32
Il gatto domestico ha 5.300 anni (fonte: Michael Gäbler) Il gatto domestico ha 5.300 anni (fonte: Michael Gäbler)

Il gatto domestico ha 5.300 anni, almeno 1.000 in più del previsto: lo testimoniano i resti scoperti in Cina, che raccontano come gli agricoltori del villaggio di Quanhucun dessero da mangiare ai gatti affinchè rimanessero nei paraggi per dare la caccia ai topi che saccheggiavano i depositi con i raccolti.

La scoperta, pubblicata sulla rivista dell'Accademia delle Scienze degli Stati Uniti, Pnas, si deve al gruppo di Yaowu Hu, dell'Accademia Cinese delle Scienze.
I ricercatori hanno analizzato i resti fossili di almeno due gatti ritrovati negli scavi e hanno dedotto che i felini, insieme a cani e maiali, avevano un'alimentazione a base di miglio, coltivato dai contadini del luogo. Questo indica che gli animali erano nutriti dall'uomo e quindi erano domestici. Uno dei gatti inoltre era di età avanzata e ciò dimostrerebbe che l'animale aveva vissuto a lungo nel villaggio.

Si sposta così indietro di mille anni la comparsa dell'antenato dei circa 600 milioni di gatti che vivono oggi nelle case. La scoperta è particolarmente significativa perchè è molto raro trovare resti di gatti nei siti archeologici, e poco si sa su come i gatti siano stati addomesticati. Inizialmente si pensava che i primi ad addomesticare i gatti fossero stati gli egiziani, circa 4.000 anni fa.

Secondo l'archeologa Fiona Marshall, della Washington University di San Louis, coautrice dell'articolo ed esperta di addomesticamento degli animali, "i risultati di questo studio mostrano per la prima volta che 5.300 anni fa gli esseri umani del villaggio di Quanhucun erano una fonte di cibo per i gatti. Anche se ancora non prova che fossero stati addomesticati, il nostro studio conferma che vivevano in prossimità di agricoltori e che questa vicinanza ha avuto benefici reciproci".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA