Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Biotech > Ecco il legame tra pesticidi e Parkinson

Ecco il legame tra pesticidi e Parkinson

E' in una mutazione genetica

29 novembre, 17:42
Il morbo di Parkinson scatenato da mutazione genetica e pesticidi (fonte: Sanford-Burnham Medical Research Institute) Il morbo di Parkinson scatenato da mutazione genetica e pesticidi (fonte: Sanford-Burnham Medical Research Institute)

Una mutazione genetica che rende più suscettibili ai pesticidi potrebbe scatenare il morbo di Parkinson. Lo indica l'esperimento condotto su colture di cellule staminali pubblicato sulla rivista Cell da un gruppo coordinato dal centro di ricerca americano Sanford-Burnham Medical Research Institute.

''Per la prima volta - osserva il coordinatore della ricerca, Stuart Lipton - abbiamo utilizzato cellule staminali umane derivate da pazienti con malattia di Parkinson per dimostrare il legame fra questa malattia e i pesticidi nelle persone con una mutazione genetica specifica''. In queste persone l'esposizione ai pesticidi aumenta la produzione di radicali liberi che, spiega l'esperto, causano la morte delle cellule nervose che producono la dopamina, il neurotrasmettitore che invia messaggi alla parte del cervello che controlla il movimento e la coordinazione.

Finora gli studi sul legame tra pesticidi e morbo di Parkinson si sono basati su ricerche condotte su animali e studi epidemiologici che hanno dimostrato un aumento del rischio di malattia tra gli agricoltori e in generale in chi è esposto ai prodotti chimici agricoli. lo studio ha utilizzato staminali ottenute a partire da cellule della pelle di pazienti con il morbo di Parkinson che avevano una mutazione nel gene che codifica una proteina chiamata alfa-sinucleina, che è il segno distintivo di questa malattia.

Immergendo le cellule della pelle in un cocktail di geni, queste sono tornate indietro nello sviluppo fino a diventare staminali Ips (staminali pluripotenti indotte). Successivamente queste cellule sono state riprogrammate, grazie ad altri fattori di crescita,e trasformate nelle cellule nervose danneggiato nella malattia di Parkinson. Esponendo ai pesticidi sia neuroni normali, sia neuroni con la mutazione, è emerso che hanno subito danni solo le cellule nervose con la mutazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA