Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Biotech > I dinosauri 'ragionavano' come uccelli, ma non volavano

I dinosauri 'ragionavano' come uccelli, ma non volavano

Il loro cervello di alcuni era già 'pronto' per volare

01 agosto, 11:15
Scatola cranica e cervello del dinosauro Zanabazar junior (fonte: Amy Balanoff, AMNH) Scatola cranica e cervello del dinosauro Zanabazar junior (fonte: Amy Balanoff, AMNH)

Alcuni dinosauri 'ragionavano’ come uccelli, anche se non sapevano volare. Vale a dire che molte caratteristiche del cervello degli uccelli erano presenti già nei dinosauri che, nonostante avessero ali e piume, non sapevano volare. Lo dimostra la ricerca pubblicata sulla rivista Nature dal gruppo coordinato da Amy Balanoff, del Museo americano di Storia Naturale di New York.

Utilizzando la tomografia computerizzata ai raggi X i ricercatori hanno analizzato le calotte craniche di molti dinosauri, compreso il tirannosauro, di alcuni uccelli moderni e di uno dei primi antenati degli uccelli, l'Archaeopteryx. Oltre a calcolare il volume del cervello, hanno determinato anche le dimensioni di regioni come i bulbi olfattivi, lobi ottici e cervelletto. Hanno scoperto così che almeno un paio di dinosauri avevano un cervello dalle caratteristiche simili a quelle degli uccelli e dell'Archaeopteryx: un dato che mostra come alcuni dinosauri già avessero un cervello adatto al volo, nonostante il loro corpo non fosse adatto a volare.

Gli uccelli possono essere distinti da altri rettili viventi dal loro cervello, che è più grande in proporzione alle dimensioni del corpo. Questa differenza è evidente soprattutto nella parte superiore del cervello, dove si trovano le aree che controllano la capacità visiva e il coordinamento necessari per volare. Insieme alle piume e alle ossa a forchetta dello sterno, questa organizzazione del cervello scoperta in almeno due specie di dinosauri si aggiunge ad altre caratteristiche una volta considerate esclusive degli uccelli moderni

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA