Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Biotech > Perchè gli uccelli cantano

Perchè gli uccelli cantano

Il primo modello in 3D dell’organo con cui producono i suoni

10 gennaio, 17:35
Modello in 3D dell'organo con cui i fringuelli e gli altri uccelli producono i loro suoni, ossia la siringe, e dei tessuti collegati (fonte: Daniel N Düring, Alexander Ziegler, Christopher K Thompson, Andreas Ziegler, Cornelius Faber, Johannes Müller, Con Modello in 3D dell'organo con cui i fringuelli e gli altri uccelli producono i loro suoni, ossia la siringe, e dei tessuti collegati (fonte: Daniel N Düring, Alexander Ziegler, Christopher K Thompson, Andreas Ziegler, Cornelius Faber, Johannes Müller, Con

A svelare il segreto del canto degli uccelli è il primo modello in 3D dell'organo con cui i fringuelli e gli altri uccelli producono i loro suoni, chiamato siringe, e dei tessuti molli, dei cuscinetti di cartilagine e dei muscoli collegati ad esso. Il risultato, pubblicato sulla rivista BMC Biology, si deve a un gruppo coordinato dal danese Coen Elemans, dell'università Southern Denmark.

I ricercatori hanno usato tecniche di risonanza magnetica e micro-tomografia computerizzata per ricostruire in 3D e ad alta risoluzione la siringe del fringuello zebra (Taeniopygia guttata). Il modello ha mostrato in dettaglio il delicato equilibrio tra la forza e la leggerezza di ossa e cartilagine, necessario per sostenere e modificare le membrane vibranti della siringe in modo molto veloce.

Come gli esseri umani, gli uccelli canterini imparano le loro vocalizzazioni per imitazione. Dal momento che i loro gorgheggi sono utilizzati per trovare un compagno e per conservare il territorio, il canto degli uccelli è molto importante per il loro successo riproduttivo.

Situata nel punto in cui la trachea si divide in due per inviare aria ai polmoni, la siringe è unica per gli uccelli e svolge la stessa funzione delle corde vocali nell'uomo. Gli uccelli possono avere un controllo completo della siringe e, in alcuni casi, sono addirittura in grado di imitare il linguaggio umano. Ma, sottolineano gli esperti, l'anatomia delle strutture fisiche complesse che generano il suono degli uccelli è poco chiara.

"Lo studio – sottolinea Elemans - fornisce le basi per analizzare la micromeccanica e l'esatto controllo nervoso e muscolare della siringe. Per esempio descriviamo una struttura di cartilagine che potrebbe permettere al fringuello zebra di controllare in modo preciso i suoi canti, sdoppiando la frequenza del suono dal volume''. I ricercatori hanno scoperto infine che sullo sterno degli uccelli canterini si trova una struttura sconosciuta a forma di Y, che corrisponde alla forma della siringe e potrebbe contribuire a stabilizzare la produzione del suono.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA