La chimica ha messo il 'turbo' alla pittura a olio dell'Ottocento

Con colori gelatinosi ad asciugatura ultra rapida

13 gennaio, 19:53
I colori gelificati che hanno messo il turbo alla pittura a olio nell'Ottocento (fonte: Helene Pasco, LAMS – CNRS/UPMC)
I colori gelificati che hanno messo il turbo alla pittura a olio nell'Ottocento (fonte: Helene Pasco, LAMS – CNRS/UPMC)

E' stata la chimica a mettere il 'turbo' alla pittura a olio nell'Ottocento. Nuovi colori gelatinosi ad asciugatura ultra rapida hanno permesso pennellate più fluide e veloci, capaci di immortalare i giochi di luce con un'incredibile resa volumetrica. Lo dimostra uno studio condotto dagli esperti del Centro nazionale per la ricerca scientifica francese (Cnrs) e dell'Università Pierre et Marie Curie di Parigi. I risultati, pubblicati su Angewandte Chemie International Edition, potranno suggerire nuove strategie per una migliore conservazione di queste opere d'arte in futuro.

Lo studio
Sfruttando diverse tecniche di indagine spettroscopica, i ricercatori hanno ricostruito passo dopo passo il processo chimico di produzione dei colori utilizzati da diversi artisti inglesi dell'Ottocento, come il pittore romantico William Turner: messi a punto grazie ai progressi della chimica, erano ottenuti mescolando i pigmenti ad una matrice fatta con acetato di piombo, olio di semi di lino e resina. Proprio il piombo fungeva da catalizzatore del processo di gelificazione e dava struttura al prodotto.

Colori innovativi
Grazie alle loro peculiari proprietà elastiche, questi innovativi gel consentivano un'asciugatura molto rapida e quindi davano la possibilità di sovrapporre diversi strati colorati, anche spessi, nel giro di breve tempo. Questa innovazione tecnologica ha impresso una svolta importante al mondo della pittura, aprendo la strada ad uno stile più moderno: basti pensare che Turner nel 1841 è riuscito a completare 'L'alba della cristianità' in pochissimi giorni, mentre i vecchi colori a olio usati in precedenza richiedevano un lungo tempo di asciugatura e costringevano gli artisti a impiegare mesi, a volte anni, per realizzare un'opera.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA