Impossibile sbucciare le arance senza schizzarsi, ecco perché

Gocce di oli essenziali accelerano 1.000 volte più di astronauti

10 gennaio, 16:39
Quando si sbucciano le arance gli oli essenziati vengono spruzzati con un'accelerazione 1.000 volte superiore a quella subita dagli astronauti durante un lancio (fonte: Patrik Nygren)
Quando si sbucciano le arance gli oli essenziati vengono spruzzati con un'accelerazione 1.000 volte superiore a quella subita dagli astronauti durante un lancio (fonte: Patrik Nygren)

E' praticamente impossibile sbucciare le arance senza schizzarsi: tutta colpa degli oli essenziali, che vengono spruzzati all'esterno con un'accelerazione che è 1.000 volte superiore a quella subita dagli astronauti durante il lancio nello spazio. Lo hanno scoperto gli ingegneri dell'Università della Florida Centrale, studiando il meccanismo da un punto di vista fisico con l'ausilio di una telecamera ad alta velocità.

I risultati dello studio, presentati al congresso annuale della Società di biologia integrativa e comparativa (Sicb), potranno aprire la strada a nuovi inalatori usa-e-getta per asmatici, in grado di emettere i farmaci in maniera quasi esplosiva.



Le immagini del video in 'slow motion' e i dati raccolti dai ricercatori dimostrano che la pressione esercitata sulla buccia dell'agrume fa immediatamente rompere le delicate ghiandole oleifere, di forma sferica e cilindrica, che si trovano sotto la superficie del frutto. Le gocce di oli vengono così spruzzate in tutte le direzioni ad una velocità di 10,5 metri al secondo, superiore a quella raggiunta da un insetto in volo o dalle gocce di pioggia che cadono al suolo. Questa velocità viene ottenuta con una 'corsa' inferiore al millimetro, grazie ad un'accelerazione 1.000 volte superiore a quella subita dagli astronauti durante un lancio.

Scoprire nei dettagli come funziona questo meccanismo potrà essere molto utile anche in medicina. Le ghiandole oleifere potrebbero infatti diventare un modello a cui ispirarsi per sviluppare nuovi inalatori di emergenza contro l'asma: i ricercatori statunitensi pensano in particolare a nuovi dispositivi usa-e-getta che permettano di emettere i farmaci contenuti in capsule esplosive.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA