Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Home

Una vitamina l'elisir di giovinezza degli organi

Una vitamina riesce a bloccare l'invecchiamento degli organi (fonte: Thomas Deerinck and Mark Ellisman, NCMIR, UCSD)

Diventa possibile bloccare l'invecchiamento degli organi. Lo ha dimostrato, sui topi, l'effetto di una vitamina finora nota per accelerare il metabolismo, la Nr (nitotinamide riboside), una forma di vitamina B3

Scoperto il gene che nasconde gli anni

Lo stesso gene che controlla capelli rossi e pelle chiara fa sembrare più giovani (fonte: PROfotologic)

Se alcune persone sembrano più giovani della loro età devono ringraziare un gene, lo stesso finora noto per essere collegato a pelle chiara e capelli rossi

Pelle e capelli colorati da due 'pittori' molecolari

Scoperti due 'interruttori' molecolari che controllano il colore di pelle e capelli (fonte: Wellcome Images)

Il colore di pelle e capelli dipende dall'azione di due 'pittori' molecolari, che con il loro 'tocco' risvegliano le staminali inducendole a produrre cellule pigmentate, i cosiddetti melanociti: saranno utili per combattere malattie come la vitiligine e i capelli bianchi

L'intelligenza artificiale diventa una 'moviola' scientifica

Il laser a raggi X con cui è stata messa a punto la 'moviola' scientifica (fonte: Slac National Accelerator Laboratory)

Anche la ricerca scientifica ha finalmente la sua 'moviola': si tratta di un sistema di intelligenza artificiale che riesce a riavvolgere il nastro del passato indicando esattamente la tempistica degli eventi con una precisione fino a 300 volte superiore a quella attuale

Gli amici sono meglio della morfina

Gli amici sono meglio della morfina (fonte: Arumugamkannan)

Gli amici sono meglio della morfina. Averne tanti, e soprattutto buoni, aiuta a sopportare meglio il dolore e a combattere la depressione perché libera le endorfine, sostanze prodotte dal cervello che regolano l'umore e agiscono come antidolorifici naturali

Sentita per la prima volta l'eco di una 'culla planetaria'

Sentita per la prima volta l'eco di una 'culla planetaria' (fonte: NASA/JPL-Caltech)

'Echi' da una lontanissima culla di pianeti hanno permesso per la prima volta di misurare la distanza che separa la stella madre dal disco di polveri e gas dal quale nasceranno i pianeti. Una nuova che svela i meccanismi che portano alla nascita dei sistemi planetari