Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Home

Isola di Pasqua, crolla il mito dell'isolamento di Rapa Nui

Il popolo Rapa Nui, famoso per le sue misteriose statue di pietra giganti, discende da un gruppo di coloni polinesiani (fonte: Natalia Solar)

Il test del Dna dei nativi dell'Isola di Pasqua scalfisce il mito del totale isolamento in cui sarebbe stata confinata l'antica Rapanui prima dell'arrivo degli scopritori europei nel 1722.

Tra esplosioni ed eclissi, il Sole regala spettacoli

L'eruzione di classe X fotografata pochi giorni fa (fonte: Aia lmsal)

Macchie, eruzioni ed eclissi: in questi giorni il Sole regala spettacoli di ogni tipo. La nostra stella si trova in un picco di attività ed è segnata da una enorme macchia grande come Giove e visibile anche ad occhio nudo

Il cerotto che misura la febbre e trasmette i dati a distanza

Il cerotto che misura la febbre e trasmette i dati a distanza (fonte: università di Tor Vergata/ DICII)

Arriva il cerotto che misura la febbre e trasmette i dati a distanza: è trasparente, funziona senza batteria, e potrebbe essere usato negli aeroporti in casi di emergenze come l'Ebola o l'aviaria

La cometa di Marte fotografata dalle sonde della Nasa

La cometa Siding Spring fotografata dalla sonda Mro della Nasa (fonte: NASA/JPL-Caltech/University of Arizona)

La cometa Siding Spring che il 19 ottobre ha 'sfiorato' Marte ha il nucleo più piccolo del previsto: è quanto mostrano le prime immagini scattate durante il passaggio ravvicinato dalla sonda Mro (Mars Reconnaissance Orbiter), della Nasa, in orbita intorno al pianeta rosso.

I violenti getti astrofisici in un 'modellino' di laboratorio

Fotogramma tratto da una simulazione al computer di una coppia di getti (fonte: Andrea Ciardi – Università della Sorbona UPMC, LERMA)

Arriva la 'galleria del vento' per ricreare in laboratorio, in scala mini, uno dei più spettacolari fenomeni dell'Universo: i getti astrofisici, ossia le imponenti emissioni di materia espulse da stelle in formazione o buchi neri

Ecco i geni che rendono cammello e dromedario 're' del deserto

Un esemplare di dromedario (Camelus dromedarius) nel deserto africano (fonte: The Camelid Genome Project)

Identificati i geni che rendono cammelli e dromedari i 're' del deserto: sono sequenze di Dna deputate a gestire lo stress da calore, a proteggere la vista dai raggi UV e ad aiutare la respirazione