Guida Michelin: Isola conferma 2 stelle

Gli chef di Cagliari e Porto Cervo bissano il successo

Guida Michelin, due stelle per la Sardegna: una al sud, una al nord. Stefano Deidda del Corsaro di Cagliari la riconquista per il quarto anno consecutivo, mentre Italo Bassi, chef di Confusion sulla promenade di Porto Cervo, bissa il successo del 2018. Fino allo scorso anno e per l'ottavo anno consecutivo, nella lista figurava anche Roberto Petza con il ristorante S'Appusentu di Siddi, ma il locale è chiuso da tempo. Nessuna new entry, dunque, per l'Isola nella 65esima edizione della Guida, presentata a Piacenza.

"Una grande riconferma. Un miracolo che si ripete, portare una stella nella ristorazione in Costa Smeralda - esulta al telefono con l'ANSA Italo Bassi - siamo contenti. Il nostro lavoro è stato premiato perché non basta prendere una stella, il difficile è mantenerla guardando sempre avanti e curando bene tutti i settori".

Esprime grande soddisfazione anche Stefano Deidda, cagliaritano, 37 anni. "La difficoltà è mantenere inalterata la qualità e innovare giorno per giorno, mese dopo mese - racconta lo chef - siamo sempre sotto la lente di ingrandimento degli esperti e il fuoco va alimentato costantemente con studio, ricerca, impegno. E' un grande risultato per tutto lo staff".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere