Polenta Villanovaforru, ok dal Ministero

"Sa simbua" entra nella lista dei prodotti tradizionali

La "simbua frita cun satitzu" entra a far parte dell'elenco nazionale dei Prodotti agroalimentari tradizionali. La 'Polenta di grano fritta con salsiccia secca', piatto tipico di Villanovaforru, tra le colline della Marmilla, ha ottenuto il riconoscimento dal Ministero delle Politiche Agricole.
    Un grande risultato per questa eccellenza della cultura gastronomica del territorio, che ora può avvalersi di una certificazione che ne attesta qualità e origine. "La simbua frita cun satitzu è l'unico prodotto della gastronomia inserito nel corposo elenco regionale - afferma soddisfatto il sindaco Maurizio Onnis - questo riconoscimento è una vittoria di tutta Villanovaforru e apre interessanti prospettive di mercato e di sviluppo, che spetta solo a noi cogliere. So che le forze vive della nostra comunità non si lasceranno sfuggire l'occasione. Ne parleremo prossimamente insieme a un esperto dell'Agenzia Laore".
    L'iter per il riconoscimento è partito, infatti, da Comune e Pro loco. A base di semola grossa di grano duro, ciccioli di carne e lardo di maiale e salsiccia semi stagionata, sa Simbua è anche definita "polenta di grano" perché, a cottura ultimata, presenta la stessa consistenza della polenta.
    Per valorizzare il piatto a settembre si svolge la sagra de sa "simbua frita cun satitzu". "Occasione per tanti visitatori per assaggiare questa nostra delizia - conclude il primo cittadino".
    Con il piatto tipico di Villanovaforru salgono a 193 i prodotti sardi che hanno ottenuto il riconoscimento ministeriale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere