Festa in Laguna, riscoperta di S.Gilla

Dal 7 ottobre un mese di iniziative per un rilancio turistico

Un mese dedicato alla Laguna di Santa Gilla, non solo per riscoprire i sapori che il mare può regalare, ma soprattutto per valorizzare il paesaggio e la biodiversità di una zona alle porte di Cagliari forse non troppo conosciuta.

E' nata così l'idea di programmare, da sabato 7, "Ottobre in Laguna", manifestazione nell'ambito della quale si svolgerà, nelle giornate del 15 e 22, la terza edizione della Festa della Laguna. I dettagli della manifestazione, ideata dal Consorzio Ittico Santa Gilla società cooperativa, col contributo del comune di Cagliari, sono stati illustrati dall'assessora comunale delle Attività Produttive, Marzia Cilloccu. "Questa - ha detto l'assessore - è un'area molto rilevante per le biodiversità ed è giusto valorizzarla non solo da un punto di vista naturalistico, ma può essere importante anche in chiave turistica. Senza dimenticare il valore che la laguna ha per chi ci lavora quotidianamente. E l'intento è quello di valorizzare e far conoscere un luogo che non tutti conoscono".

Oltre al presidente del Consorzio Ittico S.Gilla, Emanuele Orsatti, presenti anche Valter Rizzardini, presidente de La Peschereccia soc. coop, Vincenzo Tiana di Legambiente e Renato Murgia presidente di Flag Sardegna Orientale.

Nel più ampio calendario di "Ottobre in Laguna", iniziativa che raccoglierà diversi appuntamenti per valorizzare la più grande zona umida della Sardegna, è stata inserita la "Festa della Laguna" che in due domeniche animerà tutto il compendio lagunare. Eventi culturali, degustazioni di prodotti tipici, visite guidate, gare di pesca e un concorso fotografico saranno gli ingredienti per cercare di attirare quanti più visitatori possibili. "Ma tutte le attività e in particolare la degustazione - ha precisato Cilloccu - ci serviranno da pretesto per cercare di valorizzare questi luoghi incantevoli e molto preziosi sotto tanti punti di vista".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Pronto Diploma, a Cagliari un metodo innovativo per il recupero degli anni scolastici

Lo studio in classe e gli insegnamenti online permettono di rivolgersi ad un vasto pubblico interessato a conseguire il diploma attraverso il metodo blended learning



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere