Teatro: San Francesco e il Sultano, a lezione di storia

Sul palco del Massimo di Cagliari Amedeo Feniello

Redazione ANSA

CAGLIARI - A lezione di storia sul palco del Teatro Massimo di Cagliari. Domenica 4 febbraio, alle 11, Amedeo Feniello interviene su 'L'amicizia. San Francesco e il Sultano'.

Lo storico del medioevo è il protagonista del secondo appuntamento con il fortunato ciclo di conferenze proposto dalla storica casa editrice Laterza anche in Sardegna dal 21 gennaio al 25 marzo.

Il focus è sul tema del viaggio reale o metaforico, del corpo o della mente, un itinerario di terra o dell'intelletto. Dopo Eva Cantarella (Ulisse e la libertà), l'affascinante viaggio attraverso la Grande Storia sulle tracce di sei grandi personalità prosegue con la consueta formula: per sei domeniche alle 11, per circa un'ora, la parola passa agli esperti, poi potrà intervenire il pubblico con le domande.

Amedeo Feniello lavora all'Istituto di Storia dell'Europa Mediterranea del CNR e insegna Storia medievale presso l'Università degli Studi dell'Aquila.
"Nel campo crociato di Damietta, nel lontano Egitto, mentre cristiani e musulmani si fronteggiano aspramente, appare una figura inaspettata: povero, umile, scalzo, deriso dagli appartenenti alla sua stessa fede, Francesco d'Assisi ha deciso di affrontare a modo suo il Sultano al-Kamil. Un incontro in cui il fanatismo e il pregiudizio cedono il posto ad un reciproco sforzo di conoscenza che resta ancora oggi emblematico", si legge nella nota di presentazione.

L'evento è reso possibile grazie alla coproduzione con Sardegna Teatro. Lezioni di storia prosegue poi il 18 febbraio con Vito Bianchi ("Marco Polo e la meraviglia").
Il 4 marzo sarà la volta di Franco Farinelli ("Cristoforo Colombo e la scoperta"), il 18 protagonista sarà Giacomo Scarpelli ("Charles Darwin e la curiosità"), il 25 chiude la serie Luciano Marrocu ("David Herbert Lawrence e l'inquietudine").

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in