Monastir,2 giorni con Sagra della patata

Gusto, identità, bellezze storiche e archeologiche

(ANSA) - CAGLIARI, 1 MAR - Due giornate all'insegna dell'identità e dei sapori. Sabato 25 e domenica 26 marzo Monastir, cittadina del basso Campidano a venti chilometri da Cagliari, si anima con la Sagra della Patata. Il cuore dell'iniziativa è l'esposizione con degustazione e vendita di questa eccellenza prodotta nelle campagne. Il programma si sviluppa tra stand, degustazioni, show cooking, giochi antichi, il suono delle launeddas di Nicola Agus, Boes e Merdules di Ottana. Gli chef Tony Porseo e Manuele Fanutza proporranno frittelle con erbe aromatiche di stagione, tortini e timballi farciti e altre ricette a base di patata.
    In primo piano anche pane, salumi come mustela e salsiccia, prelibatezze di Monastir e la produzione artigianale di dolci.
    "La patata è diventato il simbolo dell'economia agricola di Monastir con tre grosse aziende e qualche piccolo produttore - sottolinea l'assessore comunale alle Attività produttive, Gianluca Lampis - la manifestazione è occasione anche per conoscere le bellezze del paese con le testimonianze dal Neolitico. Le visite guidate partono dalla chiesette campestre di Santa Lucia col bellissimo parco. Da qui si prosegue verso le domus de janas, castello di Baratuli, chiesa di San Sebastiano dove è stata rinvenuta una tomba bizantina". L'aula consiliare custodisce, invece, il torchio nuragico da cui sono partiti gli studi per dimostrare che i sardi sono stati i primi a coltivare la vite e a produrre il vino nel Mediterraneo.
    Durante la sagra sarà presentato un volume sull'abito tradizionale realizzato dal gruppo folk Janas Monastir ed è in programma un convegno organizzato da Laore. L'organizzazione della due giorni è curata dall'associazione Primavera Sulcitana, assieme a Pro Loco di Monastir e amministrazione comunale guidata dalla sindaca Luisa Murru.
    "La manifestazione - spiega Ivan Scarpa di Primavera Sulcitana - apre uno spazio anche ad un contest aperto a chiunque voglia cimentarsi nella preparazione di una ricetta a base di patata. A giudicare esperti e amatori sarà un gruppo di food blogger e giornalisti di settore. In palio per il vincitore ci sarà un corso di cucina". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere