Trasporti nave,studi per abbattere costi

Seminario internazionale a Livorno, prossima tappa Bastia

(ANSA) - CAGLIARI, 4 OTT - Abbattere i costi con una gestione innovativa dei trasporti. Il Cirem (Centro interuniversitario ricerche economiche e mobilità), Università Cagliari e Sassari, capofila del progetto Go SMarT Med, Gouvernance des Services Maritimes des Transports dans la Méditerranée, ha un bersaglio: la gestione innovativa dei servizi di trasporto marittimo merci per mitigare l'isolamento dei territori insulari.
    Il progetto consente una diminuzione dei costi generali, un’efficienza strategica dei collegamenti e dei trasporti, tempi di consegna certi e il rafforzamento delle economie locali. Con Go SMarT Med gli ingegneri trasportisti dell'ateneo di Cagliari, coordinati da Paolo Fadda, elaborano una nuova governance volta a coordinare le connessioni tra i porti e migliorare la connessione dei nodi secondari e terziari dell'area di cooperazione alle reti Ten-T. La sfida comune del progetto ha per bacino l'Alto Tirreno e dura diciotto mesi.
    Lo studio di fattibilità è un lavoro transfrontaliero strettamente coordinato, realizzato con il contributo dei partner delle regioni coinvolte nel programma. Il prossimo comitato di pilotaggio si tiene a Bastia il 18 febbraio 2018. Al seminario hanno partecipato partner di progetto, enti, istituzione e aziende. Un'occasione proficua per incontrare i propri omologhi negli altri territori, scambiare esperienze e stringere nuovi rapporti commerciali. CentraLabs, Camera commercio e industria Bastia e alta Corsica, Centro servizi polo universitario sistemi logistici Livorno-Università di Pisa, Camere di commercio Maremma-Tirreno e di Genova, Gip Fipan-Groupement d'Intérȇt public formation et insertion professionelles académie de Nice sono i partner del progetto.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Pronto Diploma, a Cagliari un metodo innovativo per il recupero degli anni scolastici

Lo studio in classe e gli insegnamenti online permettono di rivolgersi ad un vasto pubblico interessato a conseguire il diploma attraverso il metodo blended learning



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere