Delfino in porto Cagliari tra canoisti

Avvistamento a Su Siccu, due anni fa coppia fissa a molo Dogana

È il porto dei delfini. Davanti a via Roma, a viale Colombo e alla Cattedrale di Bonaria succede anche questo. E non è la prima volta: il simpatico mammifero, che qualche volta si può ammirare in mare aperto affacciati dal ponte del traghetto, a Cagliari si avvicina alla terra ferma spingendosi quasi a ridosso delle banchine. E si mette a giocherellare e gareggiare con i canoisti.

L'ultimo avvistamento a Su Siccu oltre la zona delle piscine: il delfino, senza paura, sta a due-tre metri dalle barche. E si mette in posa per la foto che lo immortala mentre nuota tranquillo tra le onde.

Un'esperienza non insolita a Cagliari: una coppia di delfini due anni fa era diventata una presenza costante davanti al Molo Dogana. Salti e nuotate erano uno spettacolo che si poteva ammirare dalle finestre degli uffici dell'Autorità portuale.

LA CONFERMA DEI CANOISTI - Porto di Cagliari vera e propria casa dei delfini. La conferma arriva da un canoista, Mauro Badas, della società Canottieri Ichnusa. "Nelle nostre uscite spesso ci imbattiamo nei delfini - spiega - ieri a pochi metri dalle nostre canoe erano addirittura in tre, due piccoli e uno grande: uno di loro si è prodotto in un salto con avvitamento. Davvero un bello spettacolo".

Una piacevole compagnia. "Si avventurano all'interno del porto - racconta - probabilmente in cerca di qualcosa da mangiare. Non sono spaventati: spesso passano accanto alle canoe, a volte passano sotto e rispuntano dalla parte opposta".

Il segnale della presenza dei delfini?. "Spesso capiamo che sono sotto di noi - spiega ancora il canoista - perché vediamo i pesciolini più piccoli scappare o addirittura saltare fuori dall'acqua". Grandi, belli, simpatici. Ma mai pericolosi o aggressivi. "Mai - conferma Badas - non disturbano e non creano situazioni preoccupanti: sono molto discreti".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.