Regione "salva" progetti esclusi da Ue

Premialità a imprese per sopperire a mancanza budget

(ANSA) - CAGLIARI, 26 GEN - La Regione metterà a punto un meccanismo di premialità per le piccole e medie imprese sarde che, pur avendo partecipato ai bandi europei internazionali gestiti direttamente da Bruxelles con eccellenti risultati, non sono state finanziate per mancanza di risorse. L'ha annunciato l'assessore della Programmazione Raffaele Paci, aprendo i lavori del workshop "L'innovazione a misura di impresa" all'ex Manifattura Tabacchi di Cagliari, dove la giornata è stata dedicata a due schemi di finanziamento di Horizon 2020, "Sme Instrument" e "Fast Track to Innovation".
    "Ci sono miliardi di euro disponibili per i bandi internazionali gestiti direttamente dall'Unione europea, una risorsa importante, troppo importante per rischiare di non riuscire a sfruttarla al massimo - ha detto Paci - E' anche vero che questi bandi sono fortemente competitivi e molto spesso non solo le imprese ma anche le istituzioni, le università, i centri di ricerche hanno grandi difficoltà a partecipare e soprattutto a vincere. Abbiamo perciò deciso di intervenire per premiare quei progetti che, avendo ottenuto ottimi riconoscimenti e magari anche valutazioni di eccellenza, non riescono a essere finanziati per mancanza di budget. E' un'importante opportunità, per le imprese che ottengono finanziamenti e per le ricadute che quei progetti possono portare in Sardegna: procederemo rapidamente per mettere a punto il meccanismo migliore per intervenire", annuncia.
    Dal 2011 al 2014 sono stati finanziati 33 progetti per un totale di 9,8 milioni di euro. Nella successiva programmazione, dal 2015 al 2017, sono stati finanziati 54 progetti per un totale di 28 milioni. Sedici, complessivamente, i progetti che hanno ottenuto il certificato di eccellenza.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere