Ruba in casa dove lavora,colf in manette

E' accusata di avere sottratto gioielli e denaro per 3mila euro

 Lavorava in quella casa come collaboratrice domestica da circa tre mesi, il tempo necessario per derubare la padrona di casa. Una donna di 43 anni di Cagliari è stata arrestata dalla polizia per furto aggravato continuato. Ha portato via gioielli e denaro per un valore stimato di oltre tremila euro. Le indagini, condotte dagli agenti del commissariato di Quartu e dagli uomini della squadra mobile sono scattate il 2 dicembre scorso quando la vittima si è presentata alla polizia per denunciare degli strani ammanchi che avvenivano in casa: aveva scoperto infatti che erano spariti dalla sua abitazione numerosi monili in oro e 200 euro.

Il denaro era scomparso in più giorni motivo per il quale l'attenzione degli investigatori si è concentrata sulla collaboratrice domestica. Gli agenti hanno chiesto alla proprietaria di non cambiare le abitudini e continuare a conservare gioielli e denaro negli stessi posti, non prima però di aver fotografato le banconote.

Contemporaneamente sono state avviate verifiche nei negozi compro oro della zona di Quartu. I poliziotti hanno così scoperto che nelle settimane precedenti erano stati venduti, per oltre tremila euro, parte dei gioielli rubati. Gli agenti hanno perquisito l'abitazione della collaboratrice domestica trovando 50 euro - una delle banconote fotografate - che da poco erano stati rubati proprio alla datrice di lavoro. Per la collaboratrice domestica infedele sono scattate le manette e adesso si trova ai domiciliari in attesa del processo.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere