Picchia genitori poi minaccia suicidio

Voleva i soldi per la droga, 25enne bloccato dai carabinieri

Ha aggredito i genitori nel tentativo di ottenere denaro per comprarsi la droga, poi, ricevuto un rifiuto, ha minacciato di suicidarsi. Protagonista della vicenda avvenuta a Furtei è un giovane di 25 anni, che è stato arrestato dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia.
    L'episodio è avvenuto ieri sera in via Dante. Al 112 è arrivata la chiamata di alcuni vicini che hanno sentito le urla provenire dalla casa in cui il 25enne vive con i genitori.
    Quando i militari sono arrivati sul posto, il giovane aveva appena avuto una colluttazione con il padre e minacciava di togliersi la vita. È stato bloccato e portato in ospedale: nella lite era rimasto lievemente ferito a un orecchio.
    Il 25enne, dopo l'arresto, è stato trasferito in una comunità di recupero in attesa del processo per direttissima.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere