Immigrato pestato a sangue a Cagliari

Aggredito con caschi da motociclista da un gruppo di giovani

Brutale aggressione notte a Cagliari. Un cittadino senegalese è stato affrontato da alcuni giovani che lo hanno colpito ripetutamente con dei caschi da motociclista, procurandogli un trauma cranico e la perdita di due denti. L'episodio è avvenuto intorno alle 22 in viale Marconi. La vittima si trovava nello spiazzo davanti al distributore di benzina Q8 quando è stato avvicinato da tre-quattro ragazzi, tutti in scooter: scesi dal motorino, e senza un appartenente motivo scatenante, si sono scagliati contro l'immigrato, picchiandolo selvaggiamente con i caschi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri ma gli aggressori erano già fuggiti. Il ferito è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale Santissima Trinità, dove è ancora ricoverato sotto osservazione: non è grave. I militari hanno avviato le indagini per risalire agli autori dell'aggressione.
   

NESSUN RISCONTRO SU MOVENTE RAZZISTA - È ancora ricoverato in ospedale con una prognosi di 30 giorni il cittadino senegalese di 32 anni brutalmente picchiato durante la notte a Cagliari. Secondo le prime indagini dei carabinieri, il pestaggio non sarebbe avvenuto per motivi razzisti. L'immigrato si trovava nel piazzale di un distributore di benzina Q8, probabilmente chiedeva del denaro a chi utilizzava l'automatico. Probabilmente, proprio a causa della richiesta di soldi seguita da un rifiuto, è scoppiata una discussione sfociata nel pestaggio. I militari del Radiomobile hanno sentito il giovane in ospedale, ma non avrebbe fornito una precisa ricostruzione dei fatti, rimanendo vago su quanto accaduto intorno alle 22 in viale Marconi. Nelle prossime ore gli investigatori dell'Arma visioneranno i filmati delle telecamere della pompa di benzina, che potrebbero aver ripreso tutte le fasi dell'aggressione. Sul posto, nel frattempo, è stato trovato il frammento di uno degli scooter dei 3-4 ragazzi che con i loro caschi hanno pestato a sangue il senegalese.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere