Dinamo si lecca ferite dopo ko a Venezia

Sassari resta terza in classifica e pensa già alla Champions

(ANSA) - SASSARI, 11 NOV - Per la Dinamo Banco di Sardegna è una sconfitta che brucia quella arrivata al Taliercio di Venezia, all'ultimo secondo della sfida contro i campioni d'Italia della Reyer. I padroni di casa si sono imposti per 55-54 grazie a un tiro scoccato a fil di sirena da Watt, al termine di una partita molto nervosa, dal punteggio bassissimo, in cui le due squadre si sono affrontate con ancora in testa gli strascichi della infinita sfida scudetto dello scorso anno, vinta da Venezia dopo 7 gare mozzafiato, e della finale di Supercoppa italiana, conquistata a settembre dai ragazzi di Pozzecco.
    Eppure la gara di ieri era iniziata nel migliore dei modi per Sassari, che nel primo quarto pigia sull'acceleratore e trascinata dal centro croato Bilan e dal solito Spissu si mette sul +9. La reazione di Venezia vale il sorpasso e le due squadre vanno all'intervallo lungo con i padroni di casa avanti per 33-26. Nel secondo tempo dominano le difese, la Dinamo ricuce con pazienza lo strappo e si tiene sempre incollata alla Reyer.
    A 42 secondi dalla fine della gara, due magie di Curtis Jerrells portano il Banco avanti di 1 e con una difesa tenace la Dinamo sembra avere la vittoria in tasca. Non per Watt che quando mancano 2 secondi alla sirena, riceve da rimessa e benché pressato da Evans libera il tiro della vittoria per i padroni di casa.
    La Dinamo resta terza in classifica e ora la concentrazione si sposta sulla gara di Champions League di mercoledì, che la vedrà affrontare Strasburgo al PalaSerradimigni. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere