E-Distribuzione,i vantaggi di Open Meter

In piazza dei Centomila realtà virtuale e innovazione

di Manuel Scordo

Dal contatore intelligente che segnala i cali di tensione e i consumi, alla realtà virtuale per formare gli operai e i tecnici, fino ad arrivare alle tecnologie legate al mondo della domotica, il controllo delle case da remoto. E-Distribuzione, la più grande società in Italia nel settore della distribuzione di energia elettrica, da sempre all'avanguardia nell'applicazione delle nuove tecnologie in ambito energetico, ha scelto Cagliari e il Festival Scienza per mostrare il percorso intrapreso nel mondo dell'innovazione.

Lo ha fatto aprendo per tre giorni uno spazio informativo nel quale incontrare cittadini e ragazzi delle scuole per mostrare il so fiore all'occhiello, Open Meter, il contatore di ultima generazione, illustrandone vantaggi e allo stesso tempo aprire una finestra sul futuro. "Non potevamo non cogliere questa occasione per mostrare ai cittadini cosa intendiamo per innovazione - ha spiegato Enrico Bottone, responsabile area nord ovest di E-Distribuzione - la nostra azienda ha avviato una trasformazione digitale con importanti investimenti. Open Meter è la nostra punta di diamante, ma ci sono tante altre iniziative che stiamo portando avanti. Cerchiamo di sfruttare nel migliore dei modi tutte le novità legate all'Iot (Internet delle cose)".

L'Open Meter, ormai installato in 12 milioni di case in tutta Italia, è collegato in rete, permette un controllo da remoto e un'analisi dei dati in tempo reale, questo consente di capire se si verificano cali di tensione o perdite di rete, programmando e anticipando gli interventi. L'utente a sua volta può controllare i consumi migliorando l'efficienza energetica. Un'azienda che guarda sempre più al futuro. "L'innovazione è nel nostro Dna e siamo in costante evoluzione - ha sottolineato Bottone - Siamo una delle prime aziende che ha investito molto sulla realtà virtuale da usare per la formazione. Operai e tecnici indossando gli occhiali virtuali per simulare alcune attività operative, come ad esempio la sostituzione del contatore. Queste prove permettono di capire se il comportamento è corretto. In pratica si impara con la realtà virtuale. In questo momento abbiamo dieci centri di eccellenza in cui viene usata questa tecnologia e vorremmo farli diventare dei campus formativi". Anche i ragazzi e i visitatori cagliaritani potranno cimentarsi con la realtà virtuale e diventare per qualche minuto un tecnico di E-Distribuzione al lavoro.

"Open Meter ha di fatto cambiato il modo di gestire la rete elettrica, un passaggio fondamentale per le cosiddette Smart City - ha precisato Elisabetta Canadesio, responsabile area operativa nord ovest Open Meter deployment - Il contatore elettrico permette infatti di creare una rete intelligente (Smart grid) e gestire in maniera opportuna i servizi, integrando le azioni di chi si connette alla rete, siano consumatori che produttori di energia".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere