Mostre: il '900 sardo al Man di Nuoro

Retrospettiva Anna Marongiu e opere della collezione del museo

Due mostre dedicate all'arte sarda del '900 apriranno la stagione autunnale al Man di Nuoro. La prima, che si inaugura venerdì 8 per restare aperta sino all'1 marzo, è una retrospettiva di Anna Marongiu, cagliaritana, classe 1907, tra le artiste più affascinanti e dimenticate, curata dal direttore del Man Luigi Fassi; la seconda, "L'ombra del mare sulla collina", è invece una esposizione di opere della collezione permanente del museo barbaricino, visitabile sino al 12 gennaio prossimo. Un progetto che presenta la ricchezza e l'eterogeneità del panorama artistico del Novecento isolano.

La mostra di Anna Marongiu, morta in un incidente aereo a soli 34 anni, sarà una vera e propria riscoperta. "E' costruita con un ricco corpus di opere tra disegni, pitture, sculture, in un percorso espositivo che si sviluppa in tre cicli di illustrazioni dedicati a capolavori della letteratura - ha spiegato Fassi nella conferenza stampa di presentazione - Ci sono una serie di tavole di 'Sogno di una notte di mezza estate' di Shakespeare, le illustrazioni dei 'Promessi Sposi' di Manzoni e 262 tavole, cuore della retrospettiva, tratta da 'Il circolo Pickwick' di Dickens, prese in prestito dall'omonimo museo di Londra". "Sin dal principio l'artista - ha sottolineato Fassi - manifesta l'interesse per il disegno interpretato in chiave narrativa, come modello di racconto di vicende della tradizione letteraria occidentale e strumento di arguta introspezione psicologica".

In parallelo il Man offre una selezione di opere della collezione permanente che raccontano un secolo di arte in Sardegna. "E' un'opera dell'artista sassarese Mauro Manca a dare il titolo alla mostra - svela il direttore del museo - scelta perché segna uno spartiacque tra le esperienze figurative e quelle astratte, passaggio cruciale nel secondo dopoguerra per l'apertura dell'arte moderna in Sardegna. Una mostra che racconta mondi e stili diversi". Tra gli artisti, circa 30 nomi, figure chiave del '900 sardo: Antonio Ballero, Francesco Ciusa, Giovanni Ciusa Romagna, Aldo Continu Mario Delitale, Francesca Devoto, Maria Lai, Costantino Nivola, Bernardino Palazzi.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere