Metheny e Spyro Gyra Band, jazz a Mogoro

Si chiude con grandi nomi il cartellone del Culturefestival

Un gigante della chitarra come Pat Metheny e un'icona internazionale di riferimento della fusion, la Spyro Gyra Band con i suoi tre elementi: quattro leggende del jazz per la prima volta insieme riunite nella Mike Stern Jeff Lorber fusion band. Si chiude a Mogoro dall'8 al 24 novembre all'insegna delle grandi star la XII edizione del Culturefestival. Partita ad agosto tra Medio Campidano e Marmilla, la manifestazione è organizzata dall'associazione Sardinia Pro Arte diretta dal musicista Simone Pittau, e vanta, unica al mondo, la presidenza onoraria del premio oscar Ennio Morricone.

Un cartellone di qualità che approda a Mogoro con nomi di spicco: Pat Metheny, Mike Stern, Jeff Lorber, Jimmy Haslip, Dennis Chambers e gli Spyro Gyra. "E una varietà di stili e generi, non solo jazz ma soul, funky, fusion, r&b e classica", spiega Pittau. Pat Metheny sarà sul palco del Teatro comunale di Mogoro il 22 novembre alle 21 con Darek Oleszkiewicz al contrabbasso e Jonathan Barber alla batteria. Il giorno dopo sarà impegnato in un workshop aperto a tutti dove parlerà di aspetti tecnici, aneddoti e risponderà alle domande del pubblico. Il 24 ritorna sul palco con il trio ma accompagnato dall'Orchestra da Camera della Sardegna, un ensemble di circa 60 elementi fondato da Simone Pittau nel 2004 con l'intento di valorizzare i giovani talenti e di riunire periodicamente i musicisti sardi che lavorano in Italia e all'estero. Il repertorio comprende gli arrangiamenti originali di 14 brani storici che hanno reso Metheny tra le leggende del jazz a livello mondiale.

C'è attesa anche per gli Spyro Gyra, band che ha contribuito in 40 anni di storia al consolidamento del genere fusion. L'8 novembre alle 21 proporrà, oltre ai successi storici, il suo ultimo lavoro discografico, Vinyl Tap. Sul palco Jay Beckenstein, sassofonista e leader del gruppo, Julio Fernandez alla chitarra, Tom Schuman al piano e alle tastiere, Scott Ambush al basso elettrico e Lionel Cordew alla batteria. Il 17, sempre alle 21, serata tutta fusion con la band del chitarrista Mike Stern e il tastierista Jeff Lorber. Con loro Jimmy Haslip al basso e Dennis Chambers alla batteria.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere