Albergo diffuso, Sardegna come Canarie

Start up Italianway lancia campagna per aumento platea imprese

E' l'ospitalità diffusa la scommessa per rendere la Sardegna "le nuove Canarie d'Europa". Ci crede Italianway, start up dell'accoglienza sparsa in più location, che ha deciso di lanciare nell'Isola una campagna per ampliare la platea degli imprenditori del settore pronti a tuffarsi nel turismo esperienziale e nell'extra alberghiero. Un target per viaggiatori dodici mesi l'anno.

"Turismo diffuso per far rivivere le case inutilizzate in cui accogliere viaggiatori in cerca di esperienze autentiche e supporto prop-tech ai giovani imprenditori sono il nostro pane quotidiano", spiega l'Ad di Italianway Marco Celani. Si tratta di un progetto pilota, portato avanti con partner locali, che l'azienda è intenzionata a replicare nelle altre Regioni italiane.

"Dopo aver confermato il successo del modello Italianway con l'apertura, questa estate, della Locanda della Meridiana di Pula, best performer con un tasso di occupazione di circa il 90%, siamo pronti a condividere il nostro know how - conferma il founder della start up Davide Scarantino - con persone residenti sull'Isola, diplomate o laureate che conoscano bene l'inglese e con una propensione naturale all'accoglienza".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere