Sicurezza, intesa Università-Polizia

Siglato protocollo tra rettrice Del Zompo e questore D'Angelo

(ANSA) - CAGLIARI, 12 SET - Proteggere i sistemi informatici dagli attacchi, contrastare gli hacker, prevenire eventuali 'incursioni' nelle infrastrutture che immagazzinano i dati. Sono gli obiettivi del protocollo d'intesa siglato oggi tra Università di Cagliari e Polizia di Stato.
    L'accordo, firmato dal questore di Cagliari, Pierluigi D'Angelo, dalla rettrice, Maria Del Zompo, e dal dirigente del Compartimento Polizia Postale per la Sardegna, Francesco Greco, nasce proprio dalla necessità di garantire sicurezza al tessuto economico e sociale del territorio, ormai fortemente dipendente dai sistemi informatici, attuando un piano di collaborazione tra gli enti pubblici.
    Uno scambio di informazioni, quindi, "il protocollo ha lo scopo di sviluppare collaborazioni, e si concretizzerà nella condivisione e analisi di informazioni per prevenire attacchi o danneggiamenti che possano pregiudicare la sicurezza delle infrastrutture informatiche dell'Università", hanno spiegato nel corso della presentazione del progetto. "Si tratta di un protocollo su uno degli argomenti più delicati oggi - ha detto la rettrice - Per noi fare sistema per proteggere i dati con chi lo fa meglio di altri, con competenza e professionalità, è fondamentale: il nostro sistema informatico non deve subire attacchi. I dati sono già al sicuro, con questo accordo anche l'infrastruttura che li contiene verrà ulteriormente protetta".
    "La firma di questo protocollo con l'Università di Cagliari è un modo altrettanto efficace di fare sicurezza partecipata, in un contesto socio economico in cui ormai tutto è informatizzato - ha detto il questore - La collaborazione tra gli enti pubblici e privati e la Polizia di Stato tramite lo scambio di informazioni è fondamentale, ancor più se mira alla prevenzione e al contrasto dei cybercrimes, che non hanno confini territoriali. In questo caso il valore aggiunto è il gioco di squadra, l'interconnessione tra le professionalità della Polizia Postale e le competenze scientifiche dell'Ateneo Cagliaritano, che offre un corso di laurea magistrale specifico. Il proposito è quello di proseguire nella stessa strada, andando avanti con altre collaborazioni". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere