Chiude parte della spiaggia di Lu Bagnu

Ordinanza del sindaco di Castelsardo per evitare incidenti

Rischio crollo per il costone che sovrasta la spiaggia dell'ex Cif, nella frazione di Lu Bagnu, a Castelsardo. Il sindaco Antonio Capula ha emesso un'ordinanza con cui ha interdetto un tratto di circa 100 metri di arenile per evitare incidenti.

"Dopo un sopralluogo dell'ufficio tecnico che ha verificato un parziale crollo del costone, eroso negli anni dalle maree, abbiamo provveduto a interdire e delimitare la porzione di spiaggia minacciata dalla parete rocciosa, in modo da salvaguardare prima di tutto l'incolumità di turisti e bagnanti", spiega all'ANSA il primo cittadino. "Si tratta comunque di un'area molto limitata - precisa - il resto della spiaggia resta fruibile, anche perché abbiamo provveduto a sistemare alcune discese a mare per consentire un migliore accesso al litorale".

Ora il Comune di concerto con il Demanio e la Regione studierà il tipo di intervento più consono per risolvere definitivamente la situazione. "Nella parete a rischio crollo si sono creati negli anni degli anfratti e delle piccole grotte spesso utilizzate dai bagnanti per ripararsi dal sole nelle ore più calde, e questo rende il rischio di incidente ancora più elevato - sottolinea il sindaco Capula - Per questo si è reso necessario delimitare subito la zona".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere