Abbanoa,500mila euro per depuratore Chia

Firmato contratto d'appalto, al via i lavori di efficientamento

Quasi mezzo milione di euro per il depuratore di Chia-Domus de Maria. Il direttore generale di Abbanoa, Sandro Murtas, ha sottoscritto il contratto di appalto che affida ulteriori lavori di efficientamento dell'impianto al servizio dell'importante centro turistico sulla costa sud-occidentale. Saranno installate apparecchiature all'avanguardia nel sistema di trattamento, telecontrollo e riutilizzo dell'acqua depurata. L'intervento sarà realizzato in 80 giorni.

L'impianto è caratterizzato da un andamento fortemente stagionalizzato: all'impennata delle presenze turistiche corrisponde infatti un aumento dei consumi e naturalmente anche dei reflui da trattare - nel periodo estivo le portate sono il triplo rispetto al resto dell'anno - da qui l'importanza di avere un depuratore al massimo dell'efficienza."Il mare di Domus de Maria è stato premiato con le 5 vele e incoronato da Legambiente e Touring club italiano, il mare più bello d'Italia - ricorda il Gestore - Un riconoscimento che conforta il lavoro di Abbanoa e che sostiene la grande attività di tutela della costa portata avanti dal Gestore attraverso una eccellente attività di depurazione".

Abbanoa sta portando a compimento uno schema che garantirà la disponibilità di risorsa idrica per l'irrigazione del verde pubblico. L'acqua depurata e monitorata tramite la verifica analitica di diversi parametri, diventerà quindi una fonte strategica per l'approvvigionamento di risorse idriche non convenzionali e troverà quindi una nuova utilità: non andrà riversata nell'ambiente ma rappresenterà un ulteriore passo in avanti sul fronte del risparmio idrico perché verrà utilizzata per annaffiare parchi, giardini e aiuole.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere