Danneggiò arredi urbani,giovane confessa

Dopo appello sindaca Medau, disponibile a risarcire

Si è presentato in Municipio a Pula chiedendo di poter parlare con la sindaca Carla Medau, l'automobilista che nell'incidente di Santa Margherita ha danneggiato gli arredi urbani del litorale. Si tratta di un giovane pulese, studente universitario fortunatamente rimasto illeso nell'incidente. Ha dimostrato tutto il dispiacere per l'accaduto, che in un primo momento ha sottovalutato in relazione ai danni causati, e con i genitori ha dichiarato tutta la disponibilità a rifondere i danni causati all'arredo urbano della Torre di Cala d'Ostia.

La sindaca aveva lanciato un appello perché l'automobilista, che aveva causato i danni, si prendesse la responsabilità dell'accaduto. "Ho sempre avuto fiducia e il sentore che le cose si sarebbero risolte nel migliore dei modi - afferma Medau - se abbiamo ottenuto questo risultato è anche grazie all'impegno del Comandante Cogoni, il Maresciallo Ghiani e i colleghi della Stazione di Pula". "Oggi è un giorno positivo che ci fa ancora sperare nel senso civico dei cittadini e delle nuove generazioni", conclude.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere