Basket: Sassari parte col piede giusto

Brindisi ko 89-73 nella prima gara, lunedì di nuovo in campo

Continua il momento magico della Dinamo Banco di Sardegna. La squadra di Gianmarco Pozzecco è partita con il piede giusto nei playoff scudetto, inaugurando la serie dei quarti di finale che la oppone alla Happy Casa Brindisi con una vittoria netta e una prova convincente. Ieri sera al PalaSerradimigni i sassaresi hanno battuto i pugliesi 89-73, ma soprattutto hanno dato conferma di trovarsi in una condizione fisica e mentale davvero straordinaria.
    Trascinati da un pubblico letteralmente impazzito per questa squadra che in campo dà tutto quello che ha, i sassaresi si sono affidati al gioco corale più di quanto non abbiano fatto gli avversari, ma hanno saputo approfittare della superiorità fisica di Cooley e Thomas sotto i tabelloni, dell'accortezza difensiva di Carter, del talento di Pierre e del consueto apporto della panchina, con Gentile su tutti, ma anche i soliti Polonara e Spissu.
    "Diciassette gare di fila senza sconfitte sono qualcosa di estremamente importante, perciò non posso che ringraziare per l'ennesima volta i miei ragazzi - commenta coach Pozzecco - però faccio i complimenti anche a Brindisi che ha giocato una partita straordinaria".
    Per Dyshawn Pierre, assolutamente determinante, è stata "una partita tosta, fatta di alti e bassi. Dopo aver subito inizialmente, siamo stati bravi a non disunirci nei momenti che contavano - spiega - quando è salita l'intensità". E ora, assicura, "siamo pronti per gara 2".
    Dall'altra parte, anche l'analisi di coach Francesco Vitucci è serena. "Sassari ha vinto con merito, quando potevamo girare l'inerzia non abbiamo saputo sfruttare il momento, siamo stati troppo nervosi nelle scelte", commenta il tecnico di Brindisi.
    "Sono convinto che lunedì giocheremo un'altra partita".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere