Turismo: in edicola Bell'Italia Sardegna

Il piacere della lentezza per scoprire l'Isola

Centonovanta pagine ricche di immagini per un racconto di una Sardegna da scoprire e assaporare con i tempi lenti della vacanza. Bell'Italia, il magazine di Cairo Editore diretto da Emanuela Rosa-Clot, ritorna oggi in edicola con il 32/o numero speciale dedicato all'Isola. Una narrazione di una terra attraverso itinerari tra natura, arte e sapori. E poi pagine di storia, tradizioni, archeologia e produzioni tipiche, come quella del pane, espressione di un sapere antico declinato in una grande varietà di forme e di sapori.

Bell'Italia accompagna i lettori in un viaggio dal nord al sud, partendo dall'arcipelago di La Maddalena, passando per le coste centro orientali fino alle spiagge della parte meridionale della Sardegna. "Una delle tappe sono i Tacchi d'Ogliastra per un trekking al seguito del trotterellare degli asinelli - spiega Emanuela Rosa-Clot in occasione della presentazione del numero speciale al Pullman Timi Ama di Villasimius - Si possono così scoprire boschi e radure lungo le antiche vie della transumanza, toccando poi grotte, canyon, villaggi, nuraghi".

Sfogliando le pagine del magazine, ci si imbatte anche nei percorsi della fede, tra eremi, basiliche, santuari. Poi ancora i fari che costellano le coste e il fascino di Tempio Pausania, l'antica capitale della Gallura. L'itinerario di Bell'Italia prosegue lungo la via di Sant'Efisio da Cagliari a Nora, fino al basso Sulcis.

"Perdersi in Sardegna è un'esperienza che ogni viaggiatore, prima o poi, dovrebbe fare. Deliberatamente - sottolinea Emanuela Rosa-Clot - perché è il modo migliore per lasciarsi andare e comprendere fino in fondo lo spirito selvaggio e potente dell'Isola. Per essere viaggiatori più che turisti e ritrovare il gusto della lentezza".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere