Raccontare l'Eccellenza, occasione per promuovere la Sardegna

Evento ANSA a Cagliari, il territorio in evidenza

L'eccellenza in Sardegna non riguarda solo i settori tradizionali dell'agroalimentare, del turismo e dell'artigianato, ma anche l'industria e l'innovazione tecnologica. Tutte le attività hanno in comune una forte carica creativa legata all'identità del territorio isolano. E quando si parla di imprese la promozione dei prodotti e il valore del capitale umano passa anche attraverso una buona informazione, capace di valorizzare al massimo le idee che stanno alla base delle attività imprenditoriali. Di questo si è discusso a Cagliari nell'evento "Raccontare l'eccellenza. L'informazione ANSA per diffondere il meglio della Sardegna in Italia e nel mondo", che si è tenuto nella sala conferenze del centro comunale Il Ghetto. "Nelle intenzioni del nuovo governo c'è proprio la valorizzazione della nostra identità in maniera consapevole - ha spiegato l'assessora regionale del Lavoro, Alessandra Zedda, che ha portato i saluti del governatore Christian Solinas, impegnato a Roma - in un mondo che va verso una globalizzazione totale, spesso perdiamo di vista 'su connottu' (il conosciuto inteso come consuetudine, ndr). Per questo vogliamo investire nella nuova istruzione e formazione". 

L'amministratore delegato dell'ANSA Stefano De Alessandri ha ricordato il ruolo dell'Agenzia a supporto della promozione e della valorizzazione dei territori attraverso la sua azione capillare in tutta Italia e nel mondo. "Occorre pensare all'Isola come ad un tessuto di eccellenze imprenditoriali in grado di sopperire alle difficoltà e di guidare lo sviluppo", ha sottolineato l'ad. Per Massimo Zedda, ex sindaco di Cagliari e oggi all'opposizione in Consiglio regionale, "è importante la riscoperta della buona informazione per sconfiggere le fake news ma anche e gli stereotipi, che ancora oggi pesano su un'immagine falsata della Sardegna". Tra le eccellenze sarde che hanno portato la propria esperienza, Dario Scaffardi, amministratore delegato di Saras Spa, ha sottolineato l'importanza dell'industria e delle ricadute sul territorio, economiche ma anche sociali e ambientali. "La nostra è una raffineria di petrolio inserita in un contesto ambientale e paesaggistico unico al mondo. Per questo - ha spiegato Scaffardi - l'impegno di Saras sul fronte della sostenibilità e sicurezza sul lavoro è cresciuto negli anni in maniera esponenziale". Dal greggio al metano. Patrizia Rutigliano, relazioni esterne e sostenibilità di Snam, ha annunciato il nome della joint venture già costituita con Sgi per portare il metano nell'Isola, unica regione in Italia ad esserne priva. "Si chiama Enura ed è pronta a muovere i primi passi se le istituzioni ci daranno il via libera - ha detto Rutigliani - l'obiettivo è di far diventare la Sardegna la prima regione carbon free". Per l'imprenditrice turistica Angela Scanu Mazzella, manager di Arbatax Park Resort, la valorizzazione del capitale umano fa la differenza nella gestione di un'azienda. "Al centro dei nostri progetti c'è sempre la persona e noi siamo testimoni di questo racconto: la Sardegna come insieme di luoghi ma soprattutto aggregazione di uomini e donne".

Stesso filo conduttore per Roberto Murru, direttore generale dell'azienda di trasporti Ctm di Cagliari: "oltre le tecnologie e le strumentazioni, per realizzare l'eccellenza ci vogliono le persone". Pierluigi Pinna, titolare del caseificio Fratelli Pinna di Thiesi, ha raccontato la storia della sua impresa di famiglia, quattro generazioni che si sono passate il testimone, per sottolineare il forte connubio con il territorio: "Ci hanno corteggiato spesso per vendere, abbiamo sempre rifiutato, le nostre radici sono qui in Sardegna". "L'eccellenza come punto di partenza e mai come punto di arrivo", ha detto Valentina Argiolas, manager delle cantine Argiolas di Serdiana. "Il tempo del vino non è il tempo dell'informazione com'è oggi: è più lento, più riflessivo e più veritiero", ha chiarito.

Da qui l'importanza di una buona informazione che - hanno osservato Claudio Orazi, sovrintendente del Teatro Lirico di Cagliari, e Massimo Mancini, direttore del Teatro di Sardegna - permette di valorizzare le eccellenze in tutti i campi anche in quello culturale, offrendo la possibilità di raggiungere un pubblico più vasto e più lontano. Ne ha dato testimonianza il primo violino dell'orchestra del Lirico, il maestro Giamaria Melis, eseguendo un brano di Bach, tra i noti e apprezzati dal pubblico internazionale.

"Oltre ad una buona idea imprenditoriale a noi è servito essere stati correttamente raccontati dal mondo dei media", ha esordito Gabriele Littera, amministratore delegato di Sardex, il circuito sardo della moneta complementare.

Tra le innovazioni d'eccellenza spicca la prima pista ciclabile solare progettata per Villasimius e illustrata da Fabrizio Atzori, direttore dell'Area marina protetta di Capo Carbonara capofila del progetto. "In Sardegna - ha osservato Maurizio De Pascale, presidente della Camera di Commercio e di Confindustria meridionale - operano aziende e società che nel corso di questi decenni hanno dimostrato una grande volontà di conservare i propri collaboratori. La vera eccellenza la si misura anche nella capacità di stare sul mercato nei periodi più difficili garantendo occupazione".

Raccontare l'Eccellenza, occasione per promuovere Sardegna

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere