Sardi poco "green" per scelta dell'auto

Autopromotec, solo 30mila i veicoli elettrici, ibridi o gpl

oca voglia di provare altre strade. In Sardegna solo il 2,4% del parco circolante di autoveicoli è ad alimentazione alternativa. Poche vetture elettriche, ibride, a metano e a gpl: isola agli ultimi posti in Italia. Il quadro medio nazionale arriva all'8,6%. Questo dato emerge da un'elaborazione su dati Aci dell'Osservatorio Autopromotec, la struttura di ricerca di Autopromotec, rassegna internazionale delle attrezzature automobilistiche in programma a Bologna dal 22 al 26 maggio prossimi.

Su un totale di 1.216.241 autoveicoli circolanti in Sardegna, quelli elettrici, ibridi, a metano e a gpl sono 30.199, mentre quelli alimentati a benzina e a gasolio sono 1.186.042, e cioè il 97,6% del parco circolante. Più nello specifico, dei 30.199 autoveicoli ad alimentazione alternativa circolanti l'88,4% è alimentato a gpl (26.711 unità), lo 0,2% è costituito da autoveicoli ibridi ed elettrici (2.910 unità), mentre gli autoveicoli a metano non arrivano allo 0,1% (578 unità).

La percentuale maggiore di autoveicoli ad alimentazione alternativa è nelle Marche (17,8%). Ci sono poi Emilia Romagna (17,3%), Umbria (12,8%) e Veneto (10,6%). Seguono, comunque sopra la media nazionale, la Campania (9,6%), il Piemonte (9,5%), la Toscana (9,3%) e l'Abruzzo (9,2%). Agli ultimi posti di questa graduatoria, invece, si trovano la Sardegna e la Valle d'Aosta.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere