Calcio, Cagliari a difesa del 10/o posto

Subito una partita difficile, sabato all'Olimpico contro la Roma

Una rinascita cominciata dopo tre sconfitte consecutive. Il 3-0 a San Siro con il Milan dello scorso 10 febbraio è stato quasi una medicina: da lì è partita la rincorsa che oggi per il Cagliari significa decimo posto, 40 punti e salvezza virtualmente in tasca. Quasi la metà del bottino è stata conquistata nelle ultime dieci gare. Undici adesso le lunghezze di distanza dalla terzultima. Ma è chiaro che d'ora in poi la squadra di Maran, anche per trovare stimoli, dovrà darsi come obiettivo proprio la difesa del decimo posto. Che, come ha spiegato il presidente Giulini al termine della gara con il Frosinone, non significa solo gloria, ma anche soldi.

Sabato si gioca all'Olimpico con la Roma. Ma ormai il Cagliari sembra aver preso lo slancio. Il capolavoro dei rossoblù è racchiuso in due cifre: 19 punti nelle ultime dieci partite. I soliti giochi aritmetici dicono che se il Cagliari avesse tenuto questa media dall'inizio ora sarebbe a 62 punti, al 3/o posto dietro Juve e Napoli, davanti all'Inter. Che cosa è successo in queste dieci gare a ritmo Champions? Niente di miracoloso: con equilibrio la squadra ha limitato errori e passaggi a vuoto ed è cresciuta piano piano ma in maniera sempre costante. Niente risultati clamorosi: ad eccezione del tre a zero nella trasferta di Verona, la squadra ha sempre vinto di misura. E, quando ha perso, lo ha fatto senza essere travolta.

Il parziale è di sei successi, tre ko e un pareggio. Con tredici gol fatti e dieci subiti. Logica anche la distribuzione dei marcatori: cinque gol per la prima punta Pavoletti, tre per la seconda, Joao Pedro. Completano il quadro due centrocampisti (Faragò e Ionita), due difensori (Ceppitelli e Pisacane) e un'autorete. Al di là dei nomi dei marcatori, la squadra è cresciuta bene nel suo complesso: Barella e Cigarini sempre più protagonisti nel rombo di centrocampo, buono l'innesto sulle fasce di Pellegrini e Cacciatore. Ma tutta la rosa sembra aver trovato in qualche modo la rotta giusta: sabato il Cagliari ha vinto anche senza Pisacane, Cacciatore, Pellegrini e Barella.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere