Acqua, famiglie sarde spendono 422 euro

Cittadinanzattiva,possibili risparmi per 121 euro.Reti colabrodo

 Nel 2018 è stata di 422 euro la spesa per la bolletta idrica per una famiglia sarda rispetto ai 426 euro della media nazionale. L'aumento rispetto al 2017 è stato del 3,6%. Il livello di dispersione idrica nell'Isola si attesta al 60,1%, rispetto alla media nazionale del 36,4%, ma su questo fattore si riscontrano differenze rilevanti fra le province: si va dal 65,5% di Nuoro al 54% di Sassari. La fotografia emerge dall'Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva che ha realizzato la 14/a indagine sui costi sostenuti da una famiglia (fino a tre componenti e con un consumo medio di 192 metri cubi all'anno) per il servizio idrico integrato nel 2018.

Secondo l'associazione, con qualche accorgimento, si possono risparmiare sino a 121 euro l'anno. "Con un uso più consapevole e razionale di acqua (150mc invece di 192mc l'anno), una famiglia sarda spenderebbe 301 euro anziché 422, con un risparmio medio di oltre il 28%", fa sapere Cittadinanzattiva. Come? Ad esempio sostituendo, una volta su due, la doccia al bagno (risparmio di 4,5mc), riparando un rubinetto (21mc), usando lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico (8,2mc), chiudendo il rubinetto mentre si lavano i denti (8,7mc).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
    TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere