Urne aperte in Sardegna per suppletive

Si vota sino alle 23 in 8 Comuni, è test nazionale per partiti

Urne aperte a Cagliari e in altri sette comuni dell'hinterland per eleggere il sostituto dell'ex deputato M5s Andrea Mura, dimessosi ed espulso dal Movimento dopo le polemiche sulle assenze a Montecitorio. Si vota sino alle 23 e subito dopo ci sarà lo scrutinio delle schede. Per i partiti, soprattutto M5s, Lega e Forza Italia - i cui leader sono sbarcati nell'Isola nell'ultima settimana di campagna elettorale - si tratta di un primo test nazionale dopo le politiche del 4 marzo, quando in Sardegna ci fu l'exploit dei pentastellati che superarono il 42% dei consensi.

Poco più di 240mila aventi diritto, ma l'incognita è l'astensionismo: nonostante l'arrivo dei big nazionali da Di Maio a Toninelli, da Salvini a Berlusconi (nuovamente alleati in un centrodestra unito benché il leader del Carroccio sia al governo con il M5s) si teme un forte calo dei votanti. Per i partiti però il risultato alla chiusura dei seggi potrebbe anticipare quanto accadrà nelle regionali del 24 febbraio, quando almeno 1,4 milioni di sardi saranno chiamati al voto per il rinnovo del Consiglio regionale. Ma l'appuntamento di domenica 20 gennaio è anche un segnale per le Europee di maggio.

Quattro gli sfidanti in corsa: per il centrodestra l'unica donna tra i candidati, Daniela Noli, 42 anni, ex dipendente del gruppo di Forza Italia in Consiglio regionale; per i pentastellati, che hanno rischiato di non partecipare alla consultazione a causa di un vizio formale contestato al momento della presentazione delle candidature, c'è l'ingegnere ambientale e assessore al Comune di Carbonia Luca Caschili, 46 anni; per CasaPound Enrico Balletto, 45 anni, allenatore di pallavolo e già candidato nell'uninominale al Senato in occasione delle ultime politiche; per il centrosinistra il giornalista di 62 anni Andrea Frailis.

AFFLUENZA ALLE 19 DEL 12%. Sale dal 4,3% delle 12 al 12,05% l'affluenza nelle elezioni suppletive per il collegio uninominale di Cagliari. La rilevazione è relativa alle 19 sulle 305 sezioni degli otto Comuni chiamati alle urne dopo le dimissioni dell'ex M5s Andrea Mura. Su oltre 251mila aventi diritto si sono recati ai seggi 30.334 elettori. I seggi rimarranno aperti sino alle 23, quando ci sarà l'ultima rilevazione dell'affluenza e inizieranno le operazioni di
scrutinio.(

AFFLUENZA ALLE 12 E' DEL 4,3%. Crolla l'affluenza negli otto Comuni chiamati al voto per le suppletive della Camera nel collegio uninominale di Cagliari. Alle 12 nelle 305 sezioni elettorali si e' recato alle urne il 4,38% degli aventi diritto, cioè poco oltre gli 11mila elettori su oltre 251mila. Alle politiche del 4 marzo del 2018 nella provincia di Cagliari (un bacino più ampio, quindi) si era registrata alle 12 un'affluenza del 19,26%. Tra gli 8 Comuni dell'hinterland Cagliaritano il dato più alto si registra a Monserrato con il 4,99% dei votanti, quello più basso a Maracalagonis con 3,48%. Nel Capoluogo sardo l'affluenza è del 4,5%.

 


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere