Sfruttamento immigrazione, 2 arresti

Blitz Carabinieri, nei guai un commercialista e un mediatore

E' durata due anni l'indagine dei Carabinieri della Compagnia di Oristano che ha portato all'arresto di una consulente aziendale, Esmeralda Trogu, 48 anni, con studio nel capoluogo, e di un mediatore culturale di origine indiana, Baywinder Kumar, di 38: stando alle risultanze dell'inchiesta, avevano ideato un ingegnoso sistema per ottenere il permesso di soggiorno per immigrati irregolari provenienti in particolare dall'India ma anche dal Senegal e dall'America Meridionale. Una ventina i casi finora accertati dai militari.

Secondo l'accusa, Esmeralda Trogu era riuscita ad attivare falsi rapporti di lavoro con aziende e imprese, ignare di tutto, che erano sue clienti e delle quali possedeva le credenziali. Col contratto in mano, il permesso di soggiorno era praticamente automatico e i beneficiari, reclutati dal mediatore culturale, pagavano per questo servizio fino a 5 mila euro. I falsi rapporti di lavoro venivano chiusi dopo qualche mese, quando il permesso di soggiorno era ormai acquisito.

L'indagine dei Carabinieri, coordinata dal capitano Francesco Giola, era scattata due anni fa sulla base di una denuncia presentata al maresciallo Raimondo Orgiu, comandante della stazione di Riola, da un imprenditore del paese al quale l'Inps aveva chiesto il pagamento dei contributi previdenziali per un dipendente del quale lui non sapeva nulla. Le accuse contestate a Esmeralda Trogu e a Baywimer Kumar sono quelle di sfruttamento e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, illecita permanenza di immigrati irregolari nel territorio italiano e sostituzione di persona.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere