Sempre più veicoli senza assicurazione

In crescita anche le persone alla guida in stato di ebbrezza

Oltre 31mila infrazioni rilevate, quasi 3mila patenti e 16mila carte di circolazione ritirate e 64mila punti patente decurtati. Sono solo alcuni dei numeri di un anno di attività del Compartimento polizia stradale della Sardegna che ha tracciato un bilancio del lavoro svolt,  evidenziando quali sono i fenomeni di maggiore rischio che si verificano sull'isola. Tra questi emergono nettamente la guida di veicoli sprovvisti di copertura assicurativa, per la quale sono state aggravate le sanzioni, e la guida in stato di ebbrezza.

In particolare per quanto riguarda i mezzi senza copertura assicurativa, dal 2016 al 2018 sono stati sanzionati 6.616 automobilisti, 2.601 solo nell'anno appena trascorso. Maglia nera nella provincia di Sassari che in tutte e tre le annualità ha sempre mantenuto il primato rispetto alle altre province della Sardegna per numero di veicoli senza assicurazione: 898 nel 23016, 963 l'anno successivo e 740 nel 2018.

Quanto alla guida in stato di ebbrezza, sono stati controllati 49.006 automobilisti di cui 1.232 denunciati perché guidavano ubriachi e 57 perché alla guida sotto l'influenza di stupefacenti. Aumentano gli incidenti mortali rilevati dalla Polstrada passati da 20 del 2017 a 23 nel 2018. Importante il lavoro svolto anche su autobus destinati al trasporto scolastico o alle gite: controllati 275 mezzi e scoperte 32 irregolarità.

Altro nodo sottolineato dalla Polstrada regionale riguarda il mancato uso delle cinture, anche posteriori, e dei seggiolini per bambini: controllati 2.446 veicoli e accertate 1.115 violazioni. Importante infine l'attività di controllo di autofficine, agenzie pratiche auto e autosaloni: 152 gli esercizi controllati 98 le contestazioni elevate. La Polstrada continuerà come sempre l'attività di controllo e quella di prevenzione. "Anche vedere una pattuglia in strada - ha detto la comandante regionale del compartimento, Giusy Agnello - serve come forma di prevenzione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere