Neve in Sardegna, scuole chiuse

Temperature giù sino a -5, in azione mezzi spargisale

L'ondata di gelo che è calata sulla Sardegna fa battere i denti agli studenti nelle scuole di Cagliari. E non solo. Classi fredde per colpa di un riscaldamento datato e insufficiente a compensare strutture troppo vecchie, spifferi e coibentazioni talvolta inesistenti. Così monta la protesta degli studenti che, per farsi sentire, stanno disertando le lezioni.

E' il caso del Liceo Scientifico Pacinotti di Cagliari. Questa mattina non sono entrate 25 classi. Aule gelide, hanno spiegato in ragazzii, ma la scuola dice che serve il via libera della Città metropolitana di Cagliari per aumentare le ore di riscaldamento. Stesso discorso al liceo cagliaritano De Sanctis-Deledda. Gli studenti sono andati anche dal dirigente scolastico per segnalare la necessità di far salire il termometro di qualche grado per poter proseguire le lezioni.

In attesa della risposta dalla Città metropolitana, la protesta si allarga ad altre zone della Sardegna: Sciopero anche all'istituto agrario nelle campagne di Siniscola. Anche in questo caso l'impianto di riscaldamento vecchio viene acceso troppo tardi per permettere alla struttura di avere una temperatura accettabile durante le ore di lezione. Viste le rigide temperature, nei prossimi giorni potrebbero esserci ulteriori azioni di protesta anche in altri istituti.

NEVE E GHIACCIO, MOLTE SCUOLE CHIUSE - La Sardegna dell'interno si è svegliata imbiancata: nei paesi di montagna del Nuorese continua nevicare e le temperature sono scese a picco fino a -5. Qualche fiocco di neve è caduto anche sotto i 500 metri e a Nuoro città. Con le prime luci dell'alba le strade sono diventate delle vere e proprie lastre di ghiaccio e così alcuni sindaci hanno deciso di emanare l'ordinanza di chiusura delle scuole: niente campanella per gli studenti di Desulo, Fonni, Ollolai, Tonara e Gadoni. Niente lezioni anche nell'alta Gallura, scuole chiuse a Bortigiadas, Tempio Pausania e Buddusò.

Nel Nuorese, intanto, i mezzi comunali spargi sale sono in azione dall'alba dopo avere lavorato tutta la notte anche sulle strade come la Sp 7 che collega Desulo a Fonni, sulla statale che va da Sorgono a Gavoi e sulla Statale 295 da Tonara sino alla cantoniera di Ortuabis. Neve anche sulla Statale 131 sull'altopiano di Campeda. I valichi sono percorribili solo con catene o pneumatici invernali. Attualmente non si registrano interruzioni nella viabilità: in particolare, però, sulla Statale 389 la Polizia stradale raccomanda prudenza per la presenza di tratti di ghiaccio, soprattutto sui cavalcavia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere