Prove di alleanze Pd,PdS e Massimo Zedda

Segretario Cani media ma fa incontri separati

Trattative in corso per allargare la coalizione che, in vista delle regionali di febbraio, potrebbe essere guidata da Massimo Zedda. Due vertici hanno scandito la giornata di oggi. Uno, annunciato, ha visto protagonisti il segretario del Pd, Emanuele Cani, e lo stesso sindaco di Cagliari. All'altro, inaspettato, hanno partecipato sempre Cani e una delegazione del Partito dei sardi costituita dal presidente Franciscu Sedda e dal capogruppo in Consiglio regionale, Gianfranco Congiu. Mancava quindi il segretario Paolo Maninchedda, che ieri, sul suo blog, aveva scritto che il PdS non era disponibile "ad alleanze fatte a tavolino. Per noi le alleanze si costruiscono con processi democratici, con dibattiti seri sulle cose fatte e da fare, chiamando al voto gli elettori sulle proposte". L'incontro, secondo quanto apprende l'ANSA, è stato positivo.

Bocche cucite sul contenuto, trapela solo che le elezioni primarie sono state uno dei temi toccati. Come è noto, il Partito dei sardi ha già lanciato le "Primarias" nazionali con doppia scheda, una per la scelta del candidato governatore e l'altra per chiedere ai sardi "se si sentono una nazione oppure no". Il colloquio con Zedda è stato precedente. E' da escludere che il primo cittadino possa correre in consultazioni con regole stabilite da una sola forza politica, quindi è possibile che i partiti cerchino un punto di incontro. In ogni caso, "un modo per chiudere una coalizione assieme".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere