Demolita caldaia centrale Porto Torres

Prosegue attività decommissioning avviate da Ep produzione

(ANSA) - SASSARI, 16 OTT - Demolita la seconda caldaia della centrale termoelettrica di Fiume Santo. la Fiume Santo Spa, società di EP Produzione che gestisce l'impianto vicino a Porto Torres, ha abbattuto la caldaia a servizio del gruppo 1 utilizzando micro-cariche detonanti.
    L'intervento di oggi è il proseguo delle attività di decommissioning iniziate lo scorso anno: a novembre 2017, sempre usando microcariche detonanti, era stata smantellata la torre metereologica, mentre all'inizio dell'estate erano state demolite la ciminiera e l'altra caldaia del vecchio impianto a olio combustibile, il cosiddetto gruppo 2. "Anche in questo caso - fa sapere Ep Produzione - l'operazione è avvenuta dopo aver concordato le modalità di mitigazione e monitoraggio dei potenziali impatti ambientali con l'Agenzia regionale per la protezione ambientale (Arpas), che ha messo a disposizione il proprio servizio meteorologico al fine di definire la data della demolizione sulla base delle condizioni climatiche più idonee".
    Dal 31 dicembre 2013, i gruppi 1 e 2, alimentati a olio denso, non sono più in esercizio. Da allora sono state messe in atto le attività per la dismissione e demolizione completa, secondo il programma di decommissioning concordato con le autorità locali e ministeriali e che proseguiranno nei prossimi mesi.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere