Scuola, primi studenti in classe

Molti istituti anticipano entrata ma mancano insegnanti sostegno

Prima campanella per una parte dei 202.338 studenti delle medie e superiori. In Sardegna l'avvio ufficiale delle lezioni è fissato per il 17 settembre, ma molti collegi dei docenti hanno deciso di anticipare di qualche giorno l'ingresso in aula. I ragazzi che entrano oggi non andranno a scuola più degli altri: i singoli istituti hanno predisposto calendari che per loro prevedono "vacanze" supplementari a cominciare dai "ponti" tra fine ottobre e inizio novembre.

Primo giorno di lezione anche per settemila studenti disabili. A Cagliari c'è una scuola che conta addirittura 95 ragazzi che hanno necessità dell'insegnante di sostegno. Ma il problema, per tutta la Sardegna (ma anche nelle altre regioni la situazione è simile), è il solito: il Miur non dispone di un numero di insegnanti specializzati sufficiente a soddisfare tutto il fabbisogno.

Ancora problemi per qualche struttura. Per quanto riguarda il personale il corpo docenti potrà contare rispetto all'anno scorso su circa novecento insegnanti in più grazie a concorsi e immissioni da graduatorie a esaurimento. Mentre è proprio di questi giorni la polemica, sollevata dai sindacati, sui trasferimenti del personale Ata non inserito nell'organico di diritto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere