M5s: torneo Beach volley contro azzardo

Prima tappa a Cagliari per torneo di Beach volley

La prima battuta è toccata al sottosegretario ai Trasporti Manlio Di Stefano. Ha piazzato la palla dall'altra parte della rete. È iniziata così a Cagliari l'ultima sfida del Movimento 5 stelle. Non solo viceministri, ma anche parlamentari, da Vita Martinciglio a Francesco Silvestri, attivisti ed esponenti pentastellati in campo da questa mattina sulla spiaggia del Poetto. Con loro anche il candidato governatore alle Regionali di febbraio 2019, Mario Puddu. Stanno disputando sfide di Beach volley per combattere il gioco d'azzardo: Cagliari è la prima tappa di tour itinerante che porterà i parlamentari 5 stelle in tutta Italia per denunciare i danni sociali ed economici provocati dal dilagare dell'azzardo.

Ecco quindi l'antidoto per divertirsi con i giochi veri: pallavolo, calcetto e ogni altro sport sano.  Il torneo davanti al mare andrà avanti fino a tarda sera. Il ricavato sarà devoluto interamente a favore di gruppi sportivi, liberi cittadini o associazioni che presenteranno un quadro esaustivo delle ultime attività. Lo sport, spiegano i pentastellati, è uno strumento prezioso, attraverso il quale è possibile diffondere e radicare principi come il rispetto, la misura, l'autocontrollo, la condivisione, l'altruismo, il gioco di squadra, la solidarietà, l'amicizia, l'integrazione e tanto altro: tutti valori che vanno a contrastare i disagi sociali e la solitudine che trascinano moltissime persone nella trappola del gioco d'azzardo, fino alle conseguenze più tragiche.

"Una piaga sociale - ha sottolineato la parlamentare 'padrona di casa', Emanuela Corda - che stiamo combattendo con il decreto dignità. Abbiamo eliminato la pubblicità su questo tema: un risultato storico".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere