Sardegna, caldo attenua ma allerta roghi

Punte di 37 gradi a Sassari, Oristano e Iglesias

Il gran caldo di questi giorni potrebbe passare già nelle prossime ore, ma non il rischio incendi che resterà alto anche venerdì 3 agosto in buona parte della Sardegna. Tra le zone indicate con il codice arancione dalla Protezione civile regionale nel nuovo bollettino di allerta, figurano il Sulcis, l'intero Campidano e la fascia centro-settentrionale dell'Isola.

Quanto al caldo, sarà ancora asfissiante tutto venerdì con picchi di 37 gradi segnalati dall'Arpas a Sassari, Oristano e Iglesias, ma con temperature percepite più elevate a causa dell'umidità. Sabato 4 invece i termometri sono destinati a scendere di qualche grado per l'arrivo di piogge e temporali durante le ore centrali della giornata.

NUBIFRAGIO NEL NUORESE - Un violento nubifragio si è abbattuto nel primo pomeriggio nel Nuorese, provocando allagamenti e smottanti in alcuni paesi. I più colpiti sono stati i centri abitati di Mamoiada, in Barbagia, di Sorgono e Tonara, nel Mandroliasi: decine le richieste di aiuto e gli interventi dei vigili del fuoco del comando di Nuoro per svuotare l'acqua dagli scantinati.

Smottamenti si sono verificati sulla provinciale che collega Sorgono ad Austis, dove si sono registrati disagi per gli automobilisti, ma nessuna strada è stata chiusa. Al lavoro anche i sindaci e i vigili urbani per ripristinare la viabilità nei paesi colpiti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere