Depositi Gnl a Oristano e P. Torres

Via libera da Authority del mare con voto unanime

Via libera al Gnl (gas naturale liquefatto) nell'area portuale di Oristano. E parte anche l'iter procedurale per la creazione di un ulteriore impianto a Porto Torres. Sono due tra i più importanti punti all'ordine del giorno (12 in tutto) che hanno ricevuto parere favorevole del Comitato di Gestione dell'AdSP del Mare di Sardegna.

Con voto unanime è stato deliberato il rilascio, tra le prime in Italia per genere, della concessione demaniale marittima - della durata di 50 anni in favore della Edison Spa - per una superficie a terra e relativo specchio acqueo (rispettivamente di 11.140,24 e 7.857,46 mq.), lungo il canale navigabile sud del porto industriale di Oristano: potrà essere realizzato un banchinamento per l'approdo di navi gasiere a servizio di un deposito costiero di Gnl e di unità navali che intenderanno utilizzare Oristano come hub mediterraneo per l'approvvigionamento di carburante.

Avviato, invece, l'iter del secondo progetto sullo scalo di Porto Torres: già acquisito il progetto di fattibilità tecnico economico, il rapporto preliminare di sicurezza, l'assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale strategica e, non ultimo, il finanziamento dal ministero dello Sviluppo Economico per la fornitura e la posa di tre bracci di carico e scarico.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere