Blitz lavoratori Aras in Regione

"Vogliamo risposte su applicazione legge",martedì nuova protesta

Blitz questa mattina di una decina di lavoratori Aras all'assessorato regionale degli Affari Generali. La protesta, che precede la nuova manifestazione che si terrà martedì 19, è nata per sollecitare l'assessore Filippo Spanu sull'invio dei documenti che riguardano la vertenza dei 300 lavoratori, tra veterinari e agronomi, al ministero delle Finanze.

"Abbiamo scoperto che tutta la documentazione, che comprova il fatto che con il nostro ingresso nel sistema Regione non vi è un aggravio di costi per l'amministrazione pubblica, non è arrivata sul tavolo del ministero - spiega all'ANSA Paola Naitana, uno dei portavoce dei lavoratori - Non conosciamo quale sia il problema e siamo venuti qui a Cagliari per sapere le ragioni di questo presunto ritardo. Ora basta, vogliamo vedere i fatti - spiega - dopo tante mozioni che non hanno raggiunto lo scopo, adesso la politica deve applicare la legge al palo da 10 anni. Siamo pronti anche a rivolgerci alla corte europea dei diritti dell'uomo".

SPANU, DOCUMENTI VERSO ROMA. Arriva la rassicurazione dell'assessore al Personale Filippo Spanu per i lavoratori Aras: "nelle prossime ore invieremo al dipartimento della Funzione Pubblica la documentazione necessaria per sostenere la nostra proposta su cui avvieremo concretamente l'interlocuzione con tutti i ministeri interessati". E' quanto emerso al termine dell'incontro di questa mattina tra lo stesso assessore e un gruppo di lavoratori che hanno fatto un presidio davanti all'assessorato. Nel corso della riunione l'esponente della Giunta ha spiegato che la Giunta è "impegnata a trovare una soluzione. Gli uffici della Regione hanno lavorato in queste settimane per dare risposte adeguate alle aspettative dei lavoratori"
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere