Semplificazione, ddl dirittura d'arrivo

Provvedimento a breve in Giunta e a luglio in Aula

(ANSA) - CAGLIARI, 13 GIU - Il disegno di legge sulla Semplificazione amministrativa è in dirittura d'arrivo. Nei prossimi giorni il provvedimento approderà in Giunta e a luglio sarà trasmesso al Consiglio regionale. L'obiettivo finale è l'approvazione in aula entro l'anno.
    Il Ddl annuale contiene proposte di semplificazione che sono il risultato di un processo di raccolta effettuato negli ultimi mesi con diversi assessorati e attraverso una consultazione pubblica su SardegnaParteciPA. Oggi a Cagliari si è svolta la Giornata della Semplificazione organizzata dall'Assessorato dell'Industria, con gli interventi del presidente della Regione, Francesco Pigliaru, e degli assessori Maria Grazia Piras, Filippo Spanu e Cristiano Erriu. "Lo avevamo detto in campagna elettorale e lo abbiamo fatto: semplifichiamo, ogni giorno un po' di più, per migliorare la vita di cittadini e imprese", ha detto Pigliaru. "Oggi e nei prossimi incontri che seguiranno facciamo il punto su quanto siamo andati avanti incidendo concretamente in positivo su questo fronte e, nello stesso tempo, continuando il processo d'ascolto che è fondamentale per individuare gli ostacoli più fastidiosi della burocrazia regionale che devono essere rimossi. Cancellare una norma non solo inutile ma dannosa non costa, fa bene al sistema e lo si può fare anche con vincoli di bilancio molto stringenti - ha sottolineato - e noi, nonostante le difficoltà che comporta il semplificare, stiamo riuscendo a farlo. Un ottimo esempio è il Suape: funziona bene e ha avuto un grande successo, al punto di essere considerata una delle migliori pratiche italiane.
    Continuiamo a impegnarci con determinazione per raccogliere risultati", ha proseguito Pigliaru ricordando la legge attesa per settembre e chiudendo con un riferimento ai Puc, i Piani Urbanistici Comunali: "Il processo d'ascolto che abbiamo attivato sulla legge urbanistica ha evidenziato in maniera chiara la portata del problema. Sono troppo pochi i Comuni che li hanno adottati, perché la procedura è veramente molto complicata. Ma è un processo di pianificazione fondamentale per gestire bene il territorio. Stiamo lavorando per rendere tutto molto più semplice". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere