Lirico,protagonisti Poulenc e Cajkovskij

Bisanti dirige Orchestra e Coro, solista soprano Tanja Kuhn

Il maestoso Gloria di Poulenc e la Sinfonia N. 5 di Cajkovskij. E' un programma che abbraccia epoche musicali differenti quello proposto per l'ottavo appuntamento con la Stagione dei concerti del Lirico di Cagliari per il 27 e 28 aprile, rispettivamente alle 20.30 e alle 19.
    Prevede l'esibizione di entrambi i complessi artistici stabili, Orchestra e Coro del Teatro Lirico, diretti da Giampaolo Bisanti, e, in qualità di solista, il soprano tedesco Tanja Kuhn. Il maestro del coro è Donato Sivo.
    La prima parte della serata è dedicata al Gloria per soprano, coro e orchestra FP 177 del compositore francese Francis Poulenc (Parigi, 1899-1963). Composto nel 1959, è unanimemente riconosciuta come una delle sue pagine più sentite ed ispirate.
    Dopo l'intervallo si riprende con la Quinta Sinfonia in mi minore op. 64 di Cajkovskij. Composta nel 1888, è incentrata sull'irreversibilità del destino che l'autore traduce in una musica malinconica e riflessiva che, solo nel finale, diventa vivace e vigorosa.
    Considerato dalla critica e dai tantissimi trionfi di pubblico uno dei migliori direttori d'orchestra della sua generazione, Giampaolo Bisanti è un'apprezzata presenza nelle stagioni musicali cagliaritane.
    Apprezzata da pubblico e critica anche la giovane Tanja Kuhn: debutta nel mondo della lirica nel 2011 al Winter Festival di Schwetzingen, nel ruolo principale della prima tedesca di Marco Attilio Regolo di Alessandro Scarlatti, diretta da Rubén Dubrovsky.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere