Giro Sardegna su barca della scienza

Studenti e ricercatori sull'Adriatica di "Velisti per caso"

Una barca a vela che fa il giro della Sardegna. E che porta a bordo ricercatori e studenti: per sedici giorni diventerà un vero e proprio laboratorio didattico a beneficio soprattutto dei ragazzi. È una delle iniziative di Lab boat-navigare con la scienza, il progetto promosso e organizzato dal Crs4 e finanziato dalla Fondazione di Sardegna. "Scienza e tecnologia - ha spiegato Annalisa Bonfiglio, presidente del Crs4 - saranno importanti nel futuro anche per chi si rivolge alla cultura umanistica. La Sardegna è terra di innovazione: l'idea della barca richiama l'avventura e si sposa bene con i desideri e le aspirazioni delle nuove generazioni".

Il giorno del via è fissato per il 21 aprile al molo Ichnusa di Cagliari con la tombola della scienza: a ogni numero corrisponderà una curiosità scientifica raccontata con un video multimediale. L'estrazione sarà guidata dal conduttore televisivo Patrizio Roversi e dalla giornalista scientifica del Cern di Ginevra Paola Cataplano. Parteciperanno anche Max Sirena, skipper di Luna Rossa e Bent Stumpe, inventore del touchscreen. La barca, Adriatica, quella di "Velisti per caso", partirà invece il 24 aprile: toccherà sei porti sardi, Cagliari, Arbatax, Olbia, Alghero, Oristano e Carloforte. I ricercatori spiegheranno ai ragazzi la fisica della barca ed elementi di altre scienze e tecnologie. Dalla meteorologia alla fisica dei raggi cosmici. In cinque porti sono previsti, a terra, per le scuole laboratori e seminari, circa sessanta, per consentire a un numero maggiore di studenti di prendere confidenza con scienza e innovazione.

Sarà curato ogni dettaglio, anche per l'approvvigionamento in cambusa: preziosa la presenza nel progetto di Alessandra Guigoni, antropologa esperto di cibo tradizionale e di cultura sarda."Progetto molto interessante - ha detto Carlo Mannoni, segretario generale della Fondazione di Sardegna - per la divulgazione scientifica e per attirare anche i giovani alle scienze e allo sviluppo delle tecnologie in Sardegna". In un videomessaggio Roversi ha anticipato anche un "numero" della tombola scientifica. "Dov'è il più grande telescopio italiano? In Sardegna, a San Basilio".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere