Lirico Cagliari guarda a Oriente

Diretta via skype con Nagasaki per scambio culturale

Dopo gli Stati Uniti con "La fanciulla del West" di Puccini, ora il Lirico di Cagliari e il Giglio di Lucca guardano ad Oriente nel segno della grande opera lirica italiana. Questa mattina, nel laboratorio di sartoria della struttura di via Sant'Alenixedda, il sovrintendente Claudio Orazi e il direttore artistico del Giglio Aldo Tarabella, impegnato come regista nell'allestimento di Madama Butterfly di Giacomo Puccini, si sono collegati in diretta skype con il simposio organizzato a Nagasaki, dove è ambientato il capolavoro pucciniano, sullo scambio culturale con Lucca.

Orazi ha invitato a Cagliari il sindaco di Nagasaki Tave Tomihisa e il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, nell'ambito dello scambio culturale e del progetto di internazionalizzazione che il Lirico di Cagliari ha già intrapreso con il Teatro del Giglio e la città natale di Puccini.Il collegamento in diretta skype si è concluso con un saluto da parte delle maestranze della sartoria cagliaritana al pubblico giapponese presente in sala e l'e

sposizione di tre costumi tradizionali dell'allestimento storico di Madama Butterfly che va in scena a Cagliari dal 6 al 15 aprile prossimo e che Aldo Tarabella creò nel 2004 per il Teatro del Giglio di Lucca, in occasione del centenario della prima rappresentazione dell'opera.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere